La caduta dei capelli: le cause e i rimedi naturali

La caduta dei capelli può rappresentare gli effetti di un malessere, di una patologia latente, in ogni caso è sinonimo di calvizie, un incubo tanto per gli uomini che per le donne.

La caduta dei capelli può essere di natura fisiologica (un capello nasce, cresce e muore), fenomeno che non costituisce un problema in quanto per ogni capello che cade, un altro prende il suo posto, oppure di natura patologica, ed è il caso che trattiamo in questo articolo.

Come facciamo, però, a capire se la caduta di un capello è di tipo fisiologico o patologico? Occorre sottoporsi ad un’analisi dei capelli, dal nome “tricogramma” la quale ci ragguaglia sul tipo di caduta dei capelli e sulla regolarità o meno di quest’ultima.

Stagionalità e differenze in case al sesso della caduta dei capellicaduta dei capelli

La caduta dei capelli, soprattutto se si verifica nelle stagioni autunnale e primaverile non dovrebbe indurre alcuno spavento, perché fenomeno assolutamente naturale. Ciononostante il capello ha sempre e comunque bisogno di aiuti esterni, per una vita più “tenace”.

Gli uomini e le donne non perdono i capelli in modo uguale, si, certo, alcuni tipi di caduta dei capelli sono identiche, anche per quanto concerne le cause, ma altre sono di natura (e cause) assai diversa. L’alopecia, ad esempio, è sempre stato considerato un fenomeno tipicamente maschile (anche se, di recente, ne stanno soffrendo, anche se in percentuale molto minore, anche le donne).

Le cause della caduta dei capellicaduta dei capelli

Le cause della caduta dei capelli possono essere davvero tante, ed anche dipendenti da situazioni particolarmente soggettive. Parlando, ovviamente, della caduta patologica (i capelli caduti non ricrescono più), uno dei fattori cui maggiormente viene attribuita la paternità e lo stress, psicologico, ma più in generale lo stress psicofisico. Un organismo sottoposto a dure prove sotto il profilo sia fisico che psichico, tende a diminuire l’erogazione di energia e nutrimento a quelle aree che ritiene meno “vitali”, tra le prime proprio i capelli. E, ovviamente, i capelli meno nutriti e meno vigorosi, tendono ad indebolirsi e poi a cedere.

Poiché, come abbiamo visto, i capelli necessitano d’esser nutriti, anche una dieta non corretta, priva di quelle sostanze che poi andrebbero a costituire nutrimento per i capelli, è all’origine della caduta dei capelli.caduta dei capelli

Non dimentichiamo il fattore ereditario: se, relativamente al proprio sesso, si abbiano genitori o avi con predisposizione alla calvizie, questa sarà una predisposizione che sicuramente ci è stata tramandata.

Anche le disfunzioni ormonali possono essere all’origine della caduta dei capelli: ad esempio le donne la rischiano allorquando vi sia una carenza di estrogeni. Alcune patologie dei capelli, ad esempio una seborrea quella che dà origine anche alla fastidiosissima forfora e alle dermatiti, possono essere causa di capello debole e che, quindi, cade patologicamente.

Altre patologie generiche, non legate ai capelli o al cuoio capelluto, possono comunque essere causa di caduta dei capelli: l’anemia è una di queste. Le disfunzioni tiroidee ed epatiche anche. Gli eccessi di vitamina A portano anch’essi alla caduta dei capelli. La carenza di zinco, la vitiligine, il diabete ed alcune infezioni possono essere la causa di una perdita anomala dei capelli.

Spesso, invece, sono i farmaci utilizzati per la cura di alcune patologie ad essere la causa della caduta dei capelli, famoso, purtroppo, il caso della chemioterapia.

Sintomatologia legata alla caduta dei capellicaduta dei capelli

Ovviamente i sintomi legati alla caduta dei capelli sono evidenti: prime fra tutte le aree del capo che, normalmente ricoperte di capelli, vanno via via scoprendosi. Lo stempiamento è il primo di questi sintomi, poi il diradamento in tutte le aree, una evidente fragilità della struttura del capello. Via via si formeranno delle chiazze prive di copertura tricologica, a volte arrossate, con forfora e pruriti se la caduta dei capelli si associa a seborree o dermatiti.

I rimedi naturali per affrontare la caduta dei capelli

Questo problema è reversibile o si può arrestare? E’ ovvio che questo dipende dalla causa della caduta: se è di natura fisiologica allora i capelli persi verranno rimpiazzati naturalmente, se è originata da una patologia sarà uno specialista a darci risposte ed eventuali soluzioni, se invece è di carattere ereditario oppure avviene in tarda età, allora abbiamo ben poco da contrapporle.

Resta evidente che qualsiasi sia il loro destino, i nostri capelli lo affronteranno meglio (e quindi con minori problemi) se ne avremo cura: se son troppo secchi o troppo grassi, se soffriamo del problema della forfora, se conduciamo una vita non proprio salutare, prendiamoci ancor più cura di loro.caduta dei capelli

I rimedi naturali per contrastare la caduta dei capelli costano sempre poco, li si può adottare fra le comode mura domestiche e, udite udite, sono anche efficaci!

Ad esempio, prendiamo il caso di una donna che usa tingersi i capelli: i prodotti per le tinture accelerano di molto la caduta dei capelli, così come gli shampoo stracolmi di siliconi ed anche di petrolati. Queste sostanze aggrediscono i capelli. Preferiamo (per la tintura) l’henné (tinge e protegge i capelli) e (per i lavaggi) i detergenti naturali, come il Ghassoul, l’aceto di mele, la farina di ceci o la rucola.