Colinox, contro le coliche del neonato!

Colinox, il rimedio per le colichette del tuo bambino e non solo! Disponibile in tre diversi formati.

Colinox

Colinox è un medicinale acquistabile in farmacia sotto forma di gocce, compresse e bustine. Può essere somministrato ai neonati, i bambini e gli adulti. Può essere acquistato senza prescrizione medica ma, vi consigliamo di utilizzarlo solo sotto le sue indicazioni, specialmente se dovete somministrarlo a neonati e bambini.

Ma colinox cos’è? A cosa serve questo farmaco? E’ di aiuto quando si presentano le coliche e in genere, problemi di aerofagia. Questa sospensione gastrofunzionale di color caramello è realizzata in diverse formulazioni così da rendere semplice la somministrazione in base all’età.

Fisiologicamente va a ridurre la tensione delle bolle gassose che si formano nel nostro apparato digerente e in quello dei nostri bambini. E’ un farmaco perciò somministrato e consigliato quando si tratta di alleviare e far scomparire problemi come il meteorismo, l’aerofagia e anche le coliche gassose. Può essere indicato anche in presenza di altri disturbi, come una flora batterica intestinale alterata oppure quando la persona soffre della sindrome dell’intestino irritabile.

A cosa serve?

  • Coliche del neonato: circa il 10% dei neonati ne soffrono. Le cause che portano alla presenza di quest’aria nel loro corpo non sono ancora molto note. Lo sono invece i sintomi, pianto inconsolabile, volto pallido e gambe che tendono a ritirarsi su fino all’addome.
  • Coliche dell’adulto: i muscoli presenti sulle pareti dell’intestino si contraggono in spasmi. Dolore che può essere accompagnato da diarrea, nausea e vomito. Le cause possono essere l’occlusione totale o parziale del canale intestinale, l’assunzione di alcuni farmaci o alimenti dannosi.
  • Aerofagia: con aerofagia s’intende la deglutizione di aria continua. La causa è data da alcuni disturbi nervosi. Porta a un rigonfiamento dell’addome, seguito da meteorismo e flatulenze. Gli stati ansiosi non sono l’unica causa. Alcune volte accade perché si mangia troppo velocemente e insieme al cibo viene ingurgitata anche aria.
  • Meteorismo: è un disturbo gastrointestinale. Il gas si accumula nel tratto digestivo. Le cause possono essere davvero tantissime. Giusto per citarne alcune. Ansia, appendicite, celiachia, colica renale, colite, bulimia, anoressia nervosa, cancro al colon etc.
  • Sindrome dell’intestino irritabile: è l’infiammazione patologica dell’intestino. Non porta a malattie gravi ma risulta debilitante a causa dei sintomi intensi.

Composizione di Colinox: Colinox ha come principio attivo il bacillus coagulans. Tra gli altri ingredienti troviamo il simeticone, il fruttosio, l’aroma e il sodio benzoato.

Colinox per neonati, cosa sapere

Il colinox va dato ad ogni poppata? Dopo quanto da effetto? Come darlo? Sono tante le domande che affiggono le mamme, soprattutto quando si parla di neonati. Le coliche gassose sono molto comuni in questo periodo della vita e nella maggior parte dei casi sono transitorie. Il motivo per cui queste coliche, che scatenano nel bimbo crisi di pianto inconsolabili, si manifestano sembrano essere riconducibili alla presenza di aria che dilata le anse intestinali. Tutto ciò provoca dolore.

Se da una parte è vero che prima di ricorrere ai farmaci è una buona regola quella di provare i rimedi classici (dondolare il bambino a pancia in giù, lievi massaggini sul pancino, biberon anti-coliche etc), dall’altra invece può essere necessario di tanto in tanto ricorrere ai farmaci anti-coliche.

Come darlo? E’ semplice. Per i neonati utilizzate il colinox gocce. Il dosaggio è di 10 gocce 2 volte al giorno e deve essere dato prima della poppata. Dopo quanto fa effetto? I medicinali non sempre fatto effetto dopo un arco di tempo prestabilito e questo è il caso di colinox, il quale viene utilizzato prevalentemente in via preventiva. Le opinioni su Colinox sono positive anche se alcuni genitori preferiscono a volte altri tipi di farmaci, come ad esempio l’actenacol (finocchietto, passiflora e melissa), il cliacol (a base di amido di riso, zenzero, ananas, melissa, tiglio e camomilla), il colipax, il mylicon e il colben.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Il colinox può provocare effetti indesiderati? In quali situazioni fa male? Leggendo il foglietto illustrativo si può vedere che non ci sono particolari effetti collaterali, anche se secondo alcuni può scatenare un po’ di diarrea o di stitichezza.

Ovviamente per utilizzarlo al meglio, seguite i consigli del vostro pediatra così da evitare qualsiasi tipo di problema. Se invece volete assumerlo per voi, durante allattamento e gravidanza consultate il medico prima di prenderlo. Conservatelo bene, cioè lontano da volti di calore e non usatelo dopo 30 giorni dall’apertura (può essere utile incollarci sopra la data). La data di scadenza si riferisce al prodotto conservato bene. Se siete a conoscenza di un’ipersensibilità a uno degli ingredienti di Colinox, non utilizzatelo. Qualora si manifestino reazioni avverse consultate il dottore.

Previous ArticleNext Article