Alimentazione

Dieta Kousmine: cos’è e cosa si deve mangiare

Ecco quali perché viene usata la dieta Kousmine e quali sono i principali effetti benefici e le possibili controindicazioni

Dieta Kousmine

La dieta Kousmine non è altro che un particolare schema alimentare, progettato da Cathérine Kousmine che predilige il consumo di alimenti biologici e non prevede invece l’uso di grassi denaturati, così come va a limitare anche i grassi animali. Si tratta di una dieta che è stata ideata da un medico svizzero che per tanto tempo si è occupata della lotta contro le malattie degenerative. Cathérine Kousmine, infatti, ha passato gran parte della sua vita alla ricerca per combattere il cancro, dopo che due bambini che aveva in cura sono morti per colpa di questo male incurabile. Nello specifico, durante i suoi studi, la Kousmine si è soffermata in modo particolare sull’alimentazione, riscontrando che il trattamento industriale dei cibi finiva per provocare un gran numero di malattie. In questo modo, ha compreso come la terapia migliore per affrontare il cancro è quella di rivedere completamente le proprie abitudini alimentari, andando ad apportare delle modifiche con l’intento di rendere più forte il sistema immunitario. Nella dieta Kousmine è fondamentale la qualità biologica dei cibi che si possono consumare. Nessun alimento, quindi, deve essere trattato durante l’allevamento o la coltivazione con additivi chimici, concimi chimici e sostanze simili.

Come si mette in atto questa dieta

In questa tipologia di dieta rivestono un ruolo primario i lipidi, con una distribuzione giornaliera dell’alimentazione come segue: il 33% deve essere rappresentato da cereali, il 25% da verdure cotto, il 25% da verdure crude e il 16% da proteine. I cereali integrali, quindi, sono fondamentali nella dieta Kousmine. Vanno benissimo grano saraceno, avena, orzo e riso. Per il condimento dei cibi è meglio usare sempre oli spremuti a freddo e che si utilizzano a crudo. Il consumo di proteine non deve essere eccessivo, cercando di mangiare più spesso legumi e pesce. La colazione deve essere importante, a differenza della cena che invece deve essere molto leggera. Nello specifico, di primo mattino la crema Budwig è uno dei capisaldi della dieta ideata dalla dottoressa Kousmine. È una sorta di composto che si ottiene mettendo insieme dei semi e frutti oleosi crudi a discrezione, cereali integrali, del formaggio magro e bianco una banana o del miele per rendere il tutto più dolce, frutta di stagione, del succo ottenuto dal limone e l’olio di semi di lino.

Come si prepara la crema Budwig

Durante le prime ore della giornata il corpo è ovviamente a digiuno da diverse ore e ha bisogno di più energia per affrontare tutte le varie attività. Di conseguenza, la colazione riveste un ruolo fondamentale quotidianamente. La crema Budwig è stata ripresa dalla “Dieta Budwig”, che è stata creata da parte dell’omonima farmacologa tedesca. Per realizzare la crema Budwig servono semi oleosi che hanno una notevole presenza di acidi grassi Omega3 e Omega6, un pizzico di miele o mezza banana che rappresentano i carboidrati, un frutto di stagione, che garantisce sia le vitamine che le fibre, ma anche carboidrati, altre vitamine grazie al succo di limone, fibre e carboidrati a lento rilascio con i cereali integrali macinati e del formaggio magro bianco che apporta le proteine. Questa crema garantisce un corretto apporto di sostanze nutritive al corpo e, al tempo stesso, dona un senso di sazietà per l’intera mattinata. Per la preparazione della crema Budwig serve un mixer per andare a macinare i semi più duri e poi torna utile per frullare ogni ingrediente. La frutta si può inserire all’interno della crema alla fine, lasciandola a pezzettini. Oppure si può creare una variante salata, sostituendo alla frutta una o più verdure di stagione.

Ecco vantaggi e svantaggi

La dieta Kousmine si caratterizza per essere particolarmente utile come prevenzione contro le malattie degenerative. Infatti, è in grado di dare una mano nella riduzione dei radicali liberi. Inoltre, riesce a svolgere un’attività regolatrice dell’acidità del corpo umano in maniera del tutto naturale. Per quanto riguarda gli svantaggi, dobbiamo sottolineare come il principale problema sia rappresentato dalla difficoltà nel sapere che la qualità biologica degli alimenti che vengono acquistati sia totale. Non è così semplice trovare in commercio dei cibi che hanno un’origine completamente biologica.

Dieta Kousmine

Quando si consiglia la dieta Kousmine

Si tratta di un sistema alimentare che può portare numerosi benefici se si deve ridurre una condizione generale di infiammazione del corpo. Al tempo stesso, può essere utile anche per contribuire a ritrovare un equilibrio delle funzioni principali dell’organismo, dopo le modifiche apportate dal cancro, da placche, da una diarrea frequente, da altre malattie degenerative, da costipazione e da intossicazioni di diverso tipo.

Previous ArticleNext Article