Ginnastica posturale: gli esercizi per un’attività fisica “leggera”

La ginnastica posturale è una delle attività fisiche “dolci”, praticabili anche tra le mura domestiche.

ginnastica-posturale

La ginnastica posturale è perfetta per ottenere un netto miglioramento della mobilità delle articolazioni ed aumentare l’elasticità del tessuto muscolare. Vediamo insieme come

Tutti i giorni assumiamo un certo numero di posizioni scorrette che ci procurano dolori che, a volte, son così “importanti” da indurci a ricorrere a terapie farmacologiche o anche ad una visita medica. Più spesso li avvertiamo al collo, oppure alla schiena o alle spalle (che, con il passar del tempo si incurvano sempre più verso l’interno).

I benefici della ginnastica posturale

ginnastica posturale

La ginnastica posturale serve proprio ad ottenere un deciso miglioramento della mobilità delle articolazioni ed una maggiore elasticità del tessuto muscolare, sono esercizi che a prima vista possono ricordare il pilates, lo yoga ed anche lo stretching. Come tipo di attività fisica è particolarmente dolce e non richiede una palestra per essere praticata: sarà sufficiente un tappetino per poterla praticare anche tra le mura domestiche.

Chi beneficia della ginnastica posturale

La ginnastica posturale è una pratica fisica ideala non soltanto per coloro che abitualmente accusino dolori di schiena, sovente afflitta da problemi riconducibili alle errate posture assunte durante lo svolgersi delle normali giornate (lavoro, casa, ecc.) ma anche e soprattutto a coloro che vogliono prevenire questo tipo di problemi e dolori: dolenzie alle spalle, al collo ed alla schiena, soprattutto per coloro che per lavoro passano la maggior parte della giornata seduti, sono prevenibili ed è importantissimo farlo.

Gli esercizi per la ginnastica posturaleginnastica posturale

Come abbiamo già sottolineato lo scopo che si prefigge questo tipo di ginnastica è quello di migliorare l’elasticità e la mobilità di muscoli ed articolazioni. Come ottenere questi benefici?

Possiamo iniziare con questi due esercizi molto semplici da realizzare ed ottimi per correggere le errate posture della schiena:

  1. Stai in posizione eretta, con le gambe leggermente divaricate ed appena flesse. Partendo da questa posizione, lentamente scendi verso terra, fino ad appoggiarvi i palmi delle mani, ma SENZA tener curva la schiena e SENZA innalzare i talloni. A questo punto resta in questa posizione per sessanta secondi prima di riportarti nella posizione originaria.
  2. Mettiti carponi avendo cura di avere le braccia messe parallelamente rispetto alle spalle e con le gambe che formano un angolo di novanta gradi, Ora devi incurvare la schiena dapprima in su e poi in giù, tenendo la posizione terminale per trenta secondi prima di riprendere quella originaria.

Questi due esercizi vanni ripetuti per dieci volte ogni sera: i benefici (sensibili!) non tarderanno ad arrivare.

Quando si resta per molte ore seduti davanti ad una scrivania e si inizia ad avvertire un incurvamento delle spalle, sarà sufficiente prendersi cinque minuti di pausa ed effettuare questo esercizio:ginnastica posturale

Poggia la tua schiena contro il muro e piega le gambe fino a che avranno disegnato un angolo retto, poi mantieni questa posizione prima di ritornare a quella originaria. Un piccolo riposo e poi ripeti l’esercizio per cinque volte. Ciò che si ottiene con questo esercizio è il rilassamento dei muscoli del collo che gli gioverà per le ore successive che dovrai restare davanti al computer.

Ancora: sdraiati sul pavimento con le natiche appoggiate sulle piante dei piedi. Poi prova a scivolare lentamente sul pavimento fino a che la testa non vi si appoggi, con le braccia morbidamente tenute lungo i fianchi. A questo punto dovrai sollevare il bacino inarcando la schiena fino a che la posizione ottenuta non assomigli ad un arco, per restare in questa posizione per sessanta secondi. Questo è proprio l’esercizio ideale per il miglioramento della mobilità delle articolazioni e dell’elasticità dei muscoli.ginnastica posturale

Sovente si pensa che muscoli a prima vista “distanti” dalla schiena, come, ad esempio, i muscoli addominali, non possano avere a che fare con i suoi problemi, invece la verità è l’esatto contrario. Se i muscoli addominali funzionano in modo corretto la schiena non si rilasserà e non si contrarrà. Gli esercizi di ginnastica posturale per la schiena devono contemplare anche esercizi per i muscoli addominali.

Gli esercizi di ginnastica posturale per i muscoli addominaliginnastica posturale

Come allenarli, dunque, senza eccessiva fatica? Sarà sufficiente un quarto s’ora al giorno: sdraiati supina e solleva le gambe dapprima, e poi le spalle, stando attento a tenerle sciolte e in posizione dritta, come la schiena. Le braccia vanno tenute rigide e dritte. La posizione va mantenuta mentre si conta fino a cinquanta, con ritmiche contrazioni dei muscoli addominali bassi. Questo esercizio deve essere ripetuto per cinque volte.

Altri esercizi per collo e spalle

Ancora un ottimo esercizio che ha lo scopo di un rinforzamento delle spalle e del collo: siediti sul pavimento incrociando le gambe, tenendo ben dritta la schiena e sciolte le spalle. Con un elastico per attività ginniche tra le mani, alza le braccia al di sopra del capo e tendilo con tutte e due le mani. Questo esercizio va ripetuto per dieci volte, avendo cura di tenere la posizione estesa una trentina di secondi ad ogni estensione.ginnastica posturale

Conclusioni

Gli esercizi di ginnastica posturale non sono molti e sono facili da eseguire e, nonostante ciò, sono un’arma ideale contro tutte le problematiche che possono affliggere, causate da posture errate, il collo e le spalle, la schiena, quelle parti del corpo sovente messe a dura prova dalle posture cui il lavoro in ufficio e a casa ci costringono.

Previous ArticleNext Article