Nausea di mattina: da cosa può dipendere e come farla passare

Che cosa è la nausea di mattina, quali sono i suoi principali elementi scatenanti, e come prevenirla e curarla!

nausea1

La nausea di mattina è un evento piuttosto comune, attribuibile a una lunga serie di elementi di disturbo. Ma quali sono i principali? E, soprattutto, come è possibile far fronte a questi disagi e ripristinare una migliore salute e serenità?

Nausea di mattina: un disturbo molto frequente

Come abbiamo già avuto modo di anticipare, la nausea di mattina è un disturbo piuttosto frequente. A molti di voi sarà probabilmente capitato di svegliarsi con una sensazione di generico malessere, e di domandarsi per quale motivo si soffra di tale sintomo (poichè di tale si tratta, non essendo una vera e propria “malattia”, ma un segnale di qualche altro problema). Capogiri e nausea al risveglio possono dunque rovinare le prime ore o i primi minuti della mattina, andando a generare una periodica preoccupazione da parte degli uomini e delle donne che ne soffrono, e che si domandano quali possano essere le cause di ciò.

pregnant-early-sick2

Cause della nausea di mattina

Premettendo che l’elenco delle potenziali situazioni di disagio possono essere lunghe ed eterogenee, ricordiamo come una delle principali (o la principale) sia legata a un mix di fattori come una cattiva alimentazione, la pressione bassa, una condizione di stress, uno stato allergico, lo stato influenzale. È inoltre possibile che la nausea di mattina sia figlia delle vertigini, un’altra condizione che ha una lunga serie di cause scatenanti, ma che spesso possono essere ricondotte alle cattive abitudini quotidiane.

Un’altra causa molto comune di nausea è il reflusso acido tanto che – nella maggior parte delle persone – è questa la determinante principale e ricorrente. A sua volta, il reflusso può essere figlia di malattie dello stomaco, di cistifellea, di consumo di alcol, di stress, di influenza, dell’assunzione di alcuni farmaci, e così via. A conferma della varietà e della ricchezza di cause, si tenga anche conto che gli stessi sintomi possono essere avvertiti anche a causa della carenza di ferro, o ancora un’artrosi cervicale oppure cefalea e sinusite. Naturalmente, non bisogna sottovalutare anche la spiegazione più semplice, ovvero la sottoposizione a una dieta particolarmente ipocalorica, o esercizi fisici troppo stressanti per il nostro organismo.

Nausea mattutina e gravidanza

Naturalmente, tra i diversi sintomi della nausea di mattina può esservi anche la condizione iniziale di gravidanza, o la sindrome premestruale. Dunque, nelle donne che stanno pensando di progettare una dolce attesa, spesso la nausea è uno dei primi biglietti da visita che si incontrano nella gravidanza: il sintomo, come vi confermerà il vostro medico, tenderà tuttavia ad attenuarsi man mano che le settimane andranno avanti.

bruciori-stomaco-gravidanza-590x400

Cosa fare per prevenire la nausea

Ad ogni modo, esistono alcuni accorgimenti che è possibile tenere per poter prevenire la nausea di mattina. Considerando che molto spesso la nausea è figlia del reflusso gastrico, è ad esempio consigliabile evitare di coricarsi subito dopo aver mangiato la notte, evitare i pasti pesanti a cena, dormire con il cuscino lievemente sollevato. Ricordiamo inoltre che l’assunzione di determinati alimenti prima di andare a letto può causare la sensazione di nausea al risveglio: meglio pertanto evitare di mangiare per circa tre ore prima di coricarsi al fine di evitare il peggioramento del problema (questo potrebbe portarvi a cenare prima delle vostre abitudini, ma è un buon toccasana in un periodo di particolare frequenza della nausea).

nausea-in-grav-590x442

Cosa fare quando si presenta la nausea

Fin qui, i metodi per poter prevenire la nausea di mattina. Se tuttavia la nausea si è già presentata dopo pochi minuti al risveglio (anzi, spesso è proprio la sensazione di nausea a farci svegliare) si può comunque fare qualcosa in più. Ad esempio, potete cercare di mangiare, pur in piccole quantità, del cibo salato come un cracker, un grissino o un pezzo di pane. In questo modo arresterete lo spiacevole senso di nausea. Non è invece necessario, nella maggior parte dei casi, ricorrere ad altre terapie. Altre volte, invece, il medico potrebbe consigliarvi di assumere dei farmaci (come doxilamina succinato, dimenidrinato, trimetobenzamide, idrossizina, prometazina, proclorperazina, metoclopramide, meclizina, difenidramina) e valutare in maniera clinica le cause di questo problema.

Alla luce di ciò, pertanto, vi consigliamo di recarvi dal vostro medico di fiducia per poterne sapere di più, soprattutto se i pratici accorgimenti che sopra abbiamo avuto modo di riepilogare si sono rilevati insufficienti per poter correggere il problema.