Olanzapina Doc: un farmaco generico antipsicotico

L’ Olanzapina è un farmaco antipsicotico utilizzato perla schizofrenia ed il disturbo bipolare. Foglietto illustrativo del farmaco.

 

Olanzapina Doc

L’ Olanzapina è un farmaco antipsicotico utilizzato perla schizofrenia ed il disturbo bipolare. Foglietto illustrativo del farmaco.

Che cos’è e a cosa serve

L’ Olanzapina è un medicinale generico appartenente alla categoria degli antipsicotici tienobenzodiazepinici. Associato quindi alle diazepine, ossazepine, oxepine, tiazepine. É un farmaco che si può acquistare solamente con ricetta medica, utilizzato per patologie specifiche. Nello specifico, questo medicinale viene utilizzato nel trattamento di disturbi sostanzialmente psichiatrici. Per esempio:

  • disturbo bipolare o psicosi maniaco depressiva: si ha quando in un soggetto convivono due nature opposte, eccitamento da un lato, depressione dall’altro.
  • mania: questo disturbo può essere moderato oppure grave. Esso è caratterizzato da sintomi come eccessiva eccitazione oppure euforia ingiustificata.
  • schizofrenia: una patologia che dà sintomi come sentire, vedere, provare cose inesistenti, convincendosi in maniera sbagliata di cose. Il soggetto è sospettoso di tutto, in modo ingiustificato, e si ritira dalla vita sociale. Le persone che sono affette da questo disturbo possono essere depresse, ansiose e in generale tese.

Controindicazioni

Il farmaco non dovrebbe essere usato in caso di ipersensibilità all’ olanzapina o ad uno qualunque degli eccipienti contenuti. Si potrebbero manifestare infatti sintomi cutanei e difficoltà respiratorie. Se il soggetto ha un problema agli occhi, come un glaucoma (ovvero l’aumento di pressione nell’occhio), il farmaco non è raccomandato. Il farmaco non è indicato per i bambini sotto ai 18 anni di età.

In gravidanza non bisognerebbe assumere Olanzapina, perché il neonato potrebbe manifestare sintomi come tremore, rigidità, debolezza muscolare, problemi di alimentazione e di resèpirazione. In allattamento è sconsigliato assumere questo farmaco, anche perché può finire nel latte materno in piccola dose. L’ olanzapina può dare sonnolenza per questo, se si avverte anche in misura minima questo sintomo, evitare di mettersi alla guida o di utilizzare strumenti pericolosi. Il farmaco contiene lattosio e lecitina di soia, quindi chi è intollerante a lattosio, alle noccioline o alla soia dovrebbe astenersi dall’assunzione.

Effetti indesiderati

L’ olanzapina assunta da pazienti affetti da demenza senile, può causare effetti indesiderati maggiori. In alcuni casi si possono verificare movimenti inusuali a livello del viso e della lingua. Il soggetto di rado può manifestare febbre, respiro accelerato, rigidità ai muscoli, sudorazione, stato confusionale, sonnolenza. Alcuni pazienti sono aumentati di peso. Quando si assume l’ olanzapina gli esami del sangue del soggetto possono mostrare un innalzamento degli zuccheri e dei grassi.

In caso di formazioni di coaguli nella storia clinica del paziente è bene informare il medico prima di assumere il farmaco, perché questo tipo di medicinale può portare alla formazione degli stessi. In caso di ictus, Parkinson, problemi alla prostata, ileo paralitico, malattie ai reni e al fegato, sanguigne, del cuore, diabete e convulsioni, anche in passato, è bene avvisare il medico.

Interazioni

Durante il trattamento con questo farmaco, è bene non assumere altri farmaci. Lo stesso può interagire con antidepressivi e tranquillanti, determinando sonnolenza nel soggetto. Anche in caso di assunzione di farmaci per il Parkinson, di carbamazepina, fluvoxamina, ciprofloxacina, bisogna comunicarlo al medico. In alcuni casi infatti può essere necessario effettuare una modifica al dosaggio quotidiano. Non bisogna assumere alcol durante l’assunzione dell’ olanzapina.

Posologia e modo d’uso

L’ Olanzapina va assunta sotto le istruzioni del medico. Sarà lui con coscienza di causa a prescrivere la terapia esatta e la durata del trattamento. La dose di solito varia tra i 5 ed i 20 mg al giorno. In caso i sintomi ricompaiano, non interrompere comunque l’assunzione, ma consultarsi con il medico. Le compresse vanno assunte una volta al giorno, possibilmente alla medesima ora. Esse possono essere prese sia a stomaco vuoto che a stomaco pieno. Le compresse sono rivestite e vanno assunte intere, deglutendole con l’aiuto di acqua.

Cosa contiene

Olanzapina è il principio attivo principale di Olanzapina DOC Generici. Le compresse possono essere di diversa dimensione e peso. La quantità precisa per compressa è indicata sulla confezione. Oltre al principio attivo, le compresse contengono lattosio anidro, crospovidone, cellulosa microcristallina, magnesio stearato al loro interno. Il rivestimento è costituito da polivinil alcol, talco, titanio biossido, lecitina di soia, gomma xantano. Gli altri eccipienti variano in base al formato del farmaco.

Previous ArticleNext Article