Guide e consigli

Psoriasi cuoio capelluto: cos’è, cause e tipologie

Cos’è la psoriasi cuoio capelluto, quali sono le cause e come si può curare.

psoriasi cuoio capelluto

La psoriasi cuoio capelluto si caratterizza per essere una patologia che va a colpire la pelle della cute che insorge in maniera cronica e che non si può ritenere come contagiosa. In tante occasioni può capitare che questa psoriasi venga confusa con la dermatite seborroica, ma in realtà si tratta di una malattia di tutt’altro tipo. La psoriasi che colpisce il cuoio capelluto insorge con tutta una serie di macchie dalla colorazione rossastra e che hanno dimensioni in qualche caso notevoli, ricoperte con tutta una serie di strati molto compatti di pelle contraddistinta da numerose squame dalla colorazione tipicamente bianca oppure grigio argento.

Psoriasi cuoio capelluto e dermatite seborroica

psoriasi cuoio capelluto

Rispetto alla dermatite seborroica, che insorge su praticamente tutto il cuoio capelluto e porta alla perdita, piuttosto lieve, ma continua, di squame di pelle dalla consistenza farinosa, la psoriasi insorge nella maggior parte dei casi sotto forma di chiazze in modo sparse per tutta la testa. Solamente nei casi di maggiore gravità, la psoriasi può attaccare l’intero cuoio capelluto: in queste occasioni si è soliti parlare di psoriasi a calotta oppure psoriasi a caschetto. La patologia non va a colpire gli strati in profondità della pelle, ma solamente gli strati più superficiali. Ecco spiegato il motivo per cui non bisogna preoccuparsi della perdita di capelli, che può verificarsi, ma che di solito è temporanea ed è spesso correlata con altre cause. Spesso la psoriasi comporta un notevole prurito su tutto il capo, anche se nella maggior parte dei casi non è particolarmente intenso. Al contrario, il prurito è importante nel caso in cui il soggetto soffra anche di nervosismo e di irrequietezza, ovvero delle condizioni mentali che spesso acuiscono il prurito.

Psoriasi cuoio capelluto cause

psoriasi cuoio capelluto

Tra le principali cause che possono portare a questo tipo di disturbo troviamo i medesimi che provocano la psoriasi in tutto il resto del corpo. Quindi, le cause maggiormente diffuse troviamo i malfunzionamenti che colpiscono il sistema immunitario. I sintomi della psoriasi dipendono essenzialmente dalle modalità con cui si manifesta e dal tipo a cui appartiene.

Psoriasi cuoio capelluto tipologie

psoriasi cuoio capelluto

Tra le forme di psoriasi che possono insorgere con la maggiore frequenza troviamo quella che viene definita “comune”, in cui i principali sintomi derivano dalla presenza di placche o di squame che hanno una tipica colorazione biancastra che si formano sulla cute. Solamente in pochissime occasioni la psoriasi comune si diffonde solamente sul cuoio capelluto. Un altro tipo di psoriasi è quella guttata, che si caratterizza per manifestarsi con tutta una serie di lesioni che somigliano notevolmente a delle pustole di ridotte dimensioni. Tra i principali sintomi di questo tipo di psoriasi troviamo del notevole prurito e la formazione di macchie dalla colorazione rosata sulla pelle, che in alcuni casi possono anche essere ricoperte da diverse scaglie. Le macchie hanno la particolarità di insorgere sulle braccia, sul tronco e sulle gambe, così come sul cuoio capelluto. Questo particolare tipo di psoriasi insorge soprattutto nei soggetti che hanno meno di 30 anni. La psoriasi flessurale, invece, si caratterizza per manifestarsi con tutta una serie di pieghe che compaiono sulla pelle e, nello specifico, sotto le ascelle, nella zona dei genitali, nelle pieghe del seno e sul pube. Le zone che vengono colpite si possono notare per un notevole rossore e sembrano quasi infiammate, ma non vi è la formazione di alcun tipo di squame. In questo caso, il cuoio capelluto non può essere oggetto di questa tipologia di psoriasi.

Psoriasi cuoio capelluto terapia

psoriasi cuoio capelluto

Nel momento in cui la psoriasi va a colpire il cuoio capelluto è fondamentale effettuare subito una visita dermatologica. Il tricologo, invece, deve essere contattato nel momento in cui, insieme alla psoriasi, il paziente è soggetto anche alla perdita dei capelli. Ci sono diverse terapie che possono curare questo tipo di disturbo in maniera molto efficace: si tratta di creme, nella maggior parte dei casi, che vengono realizzate con calomelano che devono essere applicate direttamente sul cuoio capelluto, per poi massaggiarlo in modo graduale e delicato, lasciando che la preparazione possa agire per diverse ore prima di sciacquarlo e lavare i capelli utilizzando uno shampoo antiforfora. La psoriasi si caratterizza per essere un problema che si presenta soprattutto in una forma cronica e, per tale ragione, il paziente può essere oggetto di riacutizzazioni acute, intervallate con dei periodi di remissione. Il consiglio migliore da seguire è quello di non far un eccessivo impiego di trattamenti farmacologici e varie creme, visto che sono numerosi gli effetti collaterali a cui si potrebbe andare incontro. Il ciclo di trattamento, quindi, deve essere sospeso in maniera costante, cercando di non iniziare delle cure eccessivamente intense e forti.

Previous ArticleNext Article