Laura Chiatti: “Ero ossessionata dal seno piccolo, sono paranoica insicura”

Laura Chiatti si racconta in un’intervista rilasciata ai microfoni del ‘Corriere della Sera’: le dichiarazioni dell’attrice, moglie di Marco Bocci

Laura Chiatti seno piccolo paranoica insicura
(Getty Images)

Laura Chiatti ha rilasciato un’intervista ai microfoni del ‘Corriere della Sera‘. L’attrice, tra le quattro protagoniste di Addio al nubilato, film di Francesco Apolloni, presto disponibile su Amazon, ha parlato della sua vita, sia come madre che come moglie di Marco Bocci, e di sue insicurezze da giovane.

A tal proposito, Laura ha dichiarato. “Da giovane ero ossessionata dal seno piccolo, lo ritoccai dopo che dimagrii molto. Dodici anni fa ero caduta in depressione per amore. Sono ritornata alla seconda“.

In ruoli che ha interpretato in alcune pellicole, l’attrice appare come una donna ‘fatale’ ma nella realtà la Chiatti non sarebbe così. “Nella vita non lo sono per niente. Avendo un animo maschile, più cameratesco, non conosco competizione e invidie, sono cresciuta così. Ma in fondo essere etichettata come donna sensuale mi fa piacere, mi sento più sensuale ora, a 38 anni ho acquisito delle certezze al di là del corpo“.

LEGGI ANCHE —> È amore per Can e Diletta? La verità dietro la foto di San Valentino

Laura Chiatti: “Vorrei fare teatro e ho paura, sarà il mio cruccio”

Laura Chiatti seno piccolo paranoica insicura
(Getty Images)

LEGGI ANCHE —> Alessandra Mussolini, quel brutto incidente che non si dimentica

Nella sua vita Laura è mamma di due splendidi bambini, Enea, nato nel 2015, e Pablo, venuto alla luce un anno dopo. La donna, come madre, si è raccontata così. “Sono ancora una paranoica insicura, vorrei fare teatro e ho paura, sarà il mio cruccio. Solo che la maternità mi ha raddrizzato e ho più paure rispetto ai miei due figli, Enea e Pablo. Sono diventata ipocondriaca, cosa che non ero mai stata. La maternità è il mio più grande successo“.

Quanto alla sua carriera da attrice, Laura ha spiegato le aspirazioni che aveva da piccola. “Mio padre era metalmeccanico, mamma era impiegata in un negozio. Io sognavo di diventare estetista o parrucchiera, non pensavo di fare l’attrice. I miei figli, che hanno 6 e 4 anni, mi chiedono, che lavoro fai? Mi vedono baciare nei film Scamarcio o Riondino e rimangono perplessi e gelosi; il padre invece nei film spara e va tutto bene per loro“.

Laura Chiatti seno piccolo paranoica insicura
(Getty Images)

Infine l’attrice ha parlato anche del marito Marco Bocci. “Sta ultimando la storia drammatica di quattro fratelli e sono la compagna di uno di loro. Quando litighiamo gli dico, guarda che non lo faccio il tuo film“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *