Dal “break” con la Giorgi al rapporto con Paolo: su Rai1 il racconto di Massimo Ciavarro

Nel salotto di Oggi è un altro giorno, Massimo Ciavarro apre le “porte” del suo cuore. Dalla rottura con Eleonora Gorgi al rapporto con il figlio Paolo: su Rai 1 il racconto a tutto tondo dell’affascinante attore romano

Massimo Ciavarro
L’attore Massimo Ciavarro (Foto dal Web)

Ospite nella nuova puntata di Oggi è un altro giorno, show televisivo nato con l’intento di raccontare l’Italia post Covid,  il grande attore degli anni ’80 Massimo Ciavarro. Al cospetto della padrona di casa Serena Bortone, il produttore cinematografico ha raccontato la sua storia e messo  a nudo la propria anima. Nel salottino di Rai1, che dal 2020 ha preso il posto di Vieni da me, si è soliti approfondire tematiche di stringente attualità del Paese e dibattiti politico-sociali proprio attraverso storie di personaggi famosi. Ripercorrendo l’infanzia non sempre rosea e la difficile rottura con Eleonora Giorgi, il produttore confessa luci e ombre della sua brillante carriera e vita personale.

LEGGI ANCHE -> Il “raddoppio” di Amadeus: in onda fino alle 22

L’uomo dietro l’attore: l’emozionante racconto di Massimo Ciavarro

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da massimociavarro (@massimociavarro)

Produttore cinematografico, imprenditore, attore e accademico italiano: Massimo Ciavarro, con un fascino tenebroso ancora evidente agli spettatori di Oggi è un altro giorno, ha fatto sognare tantissime donne. Ma solo una, non estranea al mondo dello spettacolo, è riuscita a condurlo all’altare: l’attrice e regista Eleonora Giorgi. La sex-symbol degli anni settanta è convolata a nozze con l’attore romano nel 1993, per poi annunciare la separazione tre anni dopo. «Non è stata una mia scelta – ha spiegato con phatos Ciavarro ai microfoni dello show – Ad un certo punto ha solo deciso che nel rapporto non trovava più quello che pensava dovesse esserci». Una dolorosa rottura che l’ha segnato profondamente, ma che gli ha anche “donato” il figlio Paolo, classe ’91. A legarli i tratti somatici e lo spirito bohémien, ma anche un solido rapporto di amore e stima reciproca.

LEGGI ANCHE -> Probabile malore di Albano Carrisi: preoccupazione a “Il Cantante Mascherato

Ripercorrendo la lunga carriera artistica, il produttore romano ha rievocato l’esordio avvenuto a soli 13 anni mentre la famiglia attraversava alcune difficoltà economiche. Dopo essere stato contattato per alcuni fotoromanzi, ha mosso i suoi primi passi nel mondo dello spettacolo. «Perché no? mi disse mia madre – ha spiegato Massimo su Rai1- mentre credo che mio padre, che era appena venuto a mancare, non mi avrebbe mai fatto fare una cosa del genere». Unico figlio maschio, Ciavarro diventa un punto di riferimento imprescindibile per le donne di famiglia. La passione per la recitazione lo spinge a lasciare la facoltà di Giurisprudenza, dando il via a molti ruoli di successo. Commedie all’italiana come Sorbole… che romagnolaGrandi magazzini e Celluloide, in cui Ciavarro interpreta il classico bad boy che fa strage di cuori, hanno lasciato un segno indelebile nell’immaginario collettivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *