Dieta della pasta per perdere 4 kg in 7 giorni: per chi ama i carboidrati

La dieta della pasta per perdere 4 kg in 7 giorni adatta a chi pur volendo perdere velocemente peso, non ha intenzione di rinunciare al primo piatto.

pasta
(Foto Pixabay)

Spaghetti, mezze maniche, orecchiette se solo a sentirli nominare ci vengono in mente tanti deliziosi manicaretti, questa è sicuramente la dieta giusta per noi.

Rinunciare ad un primo piatto, nell’arco della giornata, è qualcosa che non abbiamo assolutamente intenzione di fare, visto che ci soddisfa e ci fornisce la giusta carica.

Scopriamo come, con la dieta della pasta per perdere 4 kg in 7 giorni, possiamo conciliare la nostra passione con la necessità di dimagrire.

Dieta della pasta per perdere 4 kg in 7 giorni

Se non sei ancora riuscita a dire addio a quei 4 chili in più che ti impediscono di avere una forma smagliante, questo è ciò che devi fare!

dieta della pasta
(Foto Pixabay)

Partendo dal presupposto che ogni persona ha una forma e un metabolismo diverso, è sempre meglio consultare un medico nutrizionista.

Il consulto è fondamentale per poter procedere con la dieta adeguata in caso di esigenze fisiche e salutari particolari.

Con la dieta della pasta puoi perdere 4 kg in 7 giorni e poi ritornare all’alimentazione sana e applicare questo trattamento occasionale di una settimana quando se ne sente il bisogno.

Ovviamente come in tutte le diete, ci sono delle regole da seguire e anche se è non rinuncia alla pasta, non vuol dire che si faranno scorpacciate di piattoni super conditi.

Occorrerà infatti limitarsi a mangiare la giusta quantità e condita nel modo più semplice possibile. Questa dieta è stata studiata dai nutrizionisti e dietologi, i quali hanno dedotto quanto sbagliato fosse eliminare i carboidrati.

Poiché sopprimerli per poi reimmetterli d’improvviso nel nostro organismo, contribuirà a farci riprendere tutti i chili persi, in un batter d’occhio.

Menu settimanale della dieta della pasta per perdere 4 kg in sette giorni

Lunedì

Colazione: un caffè o orzo, uno yogurt intero e 100 g di frutta fresca.
Spuntino: un centrifugato o un succo di frutta senza zucchero.
Pranzo: 80 g di pasta con sugo al pomodoro e basilico, 150 g di carote e 200 g di insalata.
Merenda: una mela.
Cena: 200 g di petto di pollo alla piastra e 40 g di pane.

Martedì

Colazione: un caffè o orzo, un bicchiere di latte e 30 g cereali integrali.
Spuntino: un centrifugato o un succo di frutta senza zucchero.
Pranzo: 80 g di pasta con sugo di verdure e 200 g di finocchi.
Merenda: una pera.
Cena: zuppa di orzo perlato e farro, con 40 g di pane.

Mercoledì

Colazione: un caffè o orzo, uno yogurt intero e 100 g di frutta fresca.
Spuntino: un centrifugato o un succo di frutta senza zucchero.
Pranzo: 80 g di pasta con zucca, 200 g di finocchi.
Merenda: un’arancia.
Cena: frittata con 2 uova con zucchine e 40 g di pane.

Potrebbe interessarti anche: Dieta anticellulite: gli alimenti da assumere per eliminare questo problema

Giovedì

Colazione: un caffè o orzo, un bicchiere di latte e 3 biscotti integrali.
Spuntino: un centrifugato o un succo di frutta senza zucchero.
Pranzo: 80 g di pasta pomodoro e basilico, 200 g di insalata mista.
Merenda: un kiwi.
Cena: zuppa di legumi e 40 g di pane.

Venerdì

Colazione: un caffè o orzo, uno yogurt intero e 100 g di frutta fresca.
Spuntino: un centrifugato o un succo di frutta senza zucchero.
Pranzo: 80 g di pasta al pesto, 200 g di rucola.
Merenda: un pesca.
Cena: 200 g di salmone al vapore e 40 g di pane.

Sabato

Colazione: un caffè, un bicchiere di latte e 2 biscotti integrali.
Spuntino: un centrifugato o un succo di frutta senza zucchero.
Pranzo: 100 g di pasta fredda condita con olio a crudo, pomodorini, tonno e olive.
Merenda: un frutto fresco.
Cena: frittata con 2 uova e spinaci e 40 g di pane.

Domenica

Colazione: un caffè, uno yogurt intero e 2 fette biscottate integrali.
Spuntino: un centrifugato o un succo di frutta senza zucchero.
Pranzo: 80 g di pasta con sugo di pesce, 200 g di carote.
Merenda: una coppa di fragole.
Cena: 120 g di vitella, 200 g di fagiolini e 40 g di pane.

Raffaella Lauretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *