Covid-19: l’immunità dura tutta la vita? Lo studio che cambia tutto

Covid-19, l’immunità potrebbe durare per tutta la vita? Ecco lo studio che cambia tutto.

Covid-19 immunità tutta la vita
(Foto Pexels)

Covid-19: e se l’immunità potesse durare per tutta la vita? Un nuovo studio americano ha dimostrato come un certo numero di anticorpi permanga per sempre dopo aver contratto il virus. Il midollo osseo ha un ruolo chiave in questo, vediamo perché e cosa sostengono i ricercatori.

Covid-19: l’immunità dura tutta la vita? La ricerca americana

In tanti si stanno chiedendo quanto duri l’immunità dopo la vaccinazione contro il coronavirus o dopo averlo contratto. Le ipotesi in circolo sono tante, sei mesi, otto mesi, un anno, anche a seconda della tipologia di vaccino. Dei ricercatori della Washington University School of Medicine di St. Louis hanno invece dimostrato, in un recente studio, come le difese immunitarie dopo aver contratto il virus durino molto a lungo.

Difese immunitarie
(Foto Pixabay)

Questo nuovo studio smentisce la teoria secondo cui gli anticorpi svaniscono quasi subito dopo aver contratto il virus. C’è una differenza abissale tra la diminuzione degli anticorpi e la scomparsa totale dell’immunità, secondo Ali Ellebedy, professore associato di patologia e immunologia, medicina e microbiologia molecolare alla Washington University.

Potrebbe interessarti anche: AstraZeneca e Pfizer: da quando la copertura completa dal covid

“Gli anticorpi non scendono a zero, ma si stabilizzano”

Lo studio si è concentrato su 77 partecipanti, alcuni dei quali avevano contratto solo una forma lieve di coronavirus. I volontari hanno consegnato campioni di sangue ogni tre mesi. Il Dott. Jackson Turner, istruttore di patologia e immunologia presso la Washington University, ha specificato come sia normale che gli anticorpi diminuiscano dopo un’infezione acuta, ma non scendono mai a zero, essi si stabilizzano. “Abbiamo trovato cellule che producono anticorpi 11 mesi dopo i primi sintomi. Queste cellule vivranno e produrranno anticorpi per il resto della vita delle persone”, afferma il professore.

Potrebbe interessarti anche: I vaccinati possono trasmettere il Covid? La risposta degli esperti

Cosa succede dopo aver contratto l’infezione?

Subito dopo l’infezione, le cellule immunitarie di breve durata vengono generate tempestivamente per produrre una quantità consistente di anticorpi protettivi. Quando le cellule immunitarie muoiono, anche gli anticorpi tendono a diminuire, tuttavia il nostro corpo tiene in vita molte di queste cellule, a lunga vita anche dopo l’infezione. La maggior parte invece migra nel midollo osseo, laddove i ricercatori le hanno trovate.

Midollo osseo
(Foto Pixabay)

Il ruolo centrale del midollo osseo

La genialità dello studio americano è stata quella di trattare l’infezione da Sars-CoV-2 come una qualsiasi altra infezione. Allo stesso modo degli altri virus, è attendibile pensare che anche dopo l’infezione da coronavirus si inneschi lo sviluppo delle cellule immunitarie del midollo osseo. Alcuni studi sostenevano che, con sintomi gravi, si interrompeva la produzione di queste cellule, mentre altri che il livello degli anticorpi diminuisse drasticamente fino a scomparire. Se un’infezione grave porta a risposte immunitarie difettose, è anche vero che avere molti virus in corpo potrebbe portare ad una buona risposta immunitaria.

Potrebbe interessarti anche: Covid-19: seconda dose con un vaccino diverso? Il parere dell’Ema

La ricerca americana, per quanto innovativa, deve ancora essere sottoposta a revisione e basarsi su un numero più largo e variegato di individui infetti. Tuttavia il sospetto di una protezione duratura è piuttosto attendibile.

Sophia Melfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *