Insalata in gravidanza: si può mangiare o deve essere evitata? Scopriamo la risposta

L’insalata in gravidanza si può mangiare o il suo consumo è considerato un errore? Vediamo qual è la risposta esatta in merito alla questione.

insalata in gravidanza
(foto pixabay)

L’insalata in gravidanza si può consumare? Nonostante essa sia considerata uno degli alimenti più salutari che esistono, i dubbi a riguardo sono tanti. Cerchiamo di risolverli tutti.

Un alimento immancabile

L’insalata è considerato un alimento molto salutare; quando si decide di intraprendere una dieta si corre subito al supermercato a comprare questa verdura, ma non solo. L’insalata è tra gli alimenti sempre presenti sulle nostre tavole. Durante i pranzi in famiglia o tra amici oltre alle portate principali questo contorno non può mai mancare. Ma cosa dire a proposito di insalata e gravidanza?

insalata in cucina
(foto pixabay)

Molte donne in gravidanza si chiedono se durante tale fase sia corretto consumare questa pietanza, o se piuttosto sia meglio evitare. Questa domanda nasce sicuramente dal fatto che, nonostante essa sia un alimento sano, le verdure crude sono spesso sconsigliate in quanto possono essere luogo di proliferazione di batteri. Scopriamo come comportarsi a riguardo.

Potrebbe interessarti anche: Pelare frutta e verdura, il trucco che non ti aspetti

Insalata in gravidanza: scopriamo se il consumo è consigliato

Vediamo adesso al dunque: l’insalata in gravidanza si può mangiare? La risposta è si, tuttavia bisogna prendere in considerazione alcuni piccoli accorgimenti.

Lavarla in maniera accurata

Proprio perché nell’insalata possono nascere batteri che possono portare malattie come la toxoplasmosi è indispensabile lavarla in maniera accuratissima prima del consumo. In che modo? Semplice: in primo luogo dobbiamo metterla in una ciotola piena d’acqua insieme ad un cucchiaino di bicarbonato. Dopo circa una ventina di minuti bisogna effettuare il lavaggio almeno due o tre volte sotto l’acqua corrente. In questo modo anche i batteri più resistenti verranno eliminati.

verdura in gravidanza
(foto pixabay)

Evitare troppo condimento

L’insalata non è un alimento che ha molto sapore, quest’ultimo proviene soprattutto dal condimento che utilizziamo, ovvero sale, limone ed aceto. Sono tutti alimenti il cui consumo esagerato è sconsigliato alle donne in gravidanza. Di conseguenza oltre al lavaggio accurato è importante anche utilizzare la giusta dose di condimento.

Scegliere prodotti affidabili

Se si è in dolce attesa e si decide di mangiare un’insalata per rimanere leggeri meglio scegliere un prodotto affidabile. È consigliato dunque al proprio fruttivendolo di fiducia. Tuttavia anche l’insalata in busta al supermercato è controllata, quindi può essere una valida alternativa. La cosa importante è essere sicuri che il prodotto non è stato a contatto con sostanze chimiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *