Dieta lampo dei 5 giorni per perdere 5 chili: menu e consigli utili

La dieta lampo dei 5 giorni per perdere 5 chili, un percorso certamente impegnativo ma che può portarci ad ottenere risultati importanti.

donna magra
(Foto Pixabay)

Consideriamo la dieta come un percorso di montagna, per arrivare alla vetta ci sono diversi sentieri, quello più facile ma più lungo e quello più breve ma certamente più impegnativo.

Avendo scelto di percorrere la strada più veloce siamo consapevoli che non sarà tutto rose e fiori e sarà necessario tirare fuori il carattere per arrivare all’obiettivo e superare tutti gli ostacoli.

Con la dieta lampo dei 5 giorni per perdere 5 chili, seguendo i consigli e le indicazioni, la strada sarà certamente un po’ meno in salita.

Dieta lampo dei 5 giorni per perdere 5 chili

Quando all’improvviso ti arrivo quell’invito ad un matrimonio che proprio non ti aspettavi e non ti senti pronto per indossare qualcosa di elegante, non ti vedi in forma.

È proprio in quel momento che hai bisogno di una dieta lampo, un’alimentazione che ti permette di perdere tanti chili velocemente e rientrare nel vestito che avevi comprato un po’ di chili fa.

Questa dieta lampo che fra un po’ ti spiegheremo, ha sì una durata breve ma comporta un bell’impegno e delle regole da rispettare, ovvero:

  • bere almeno due litri di acqua, iniziando dalla mattina, appena svegli occorre bere un bel bicchiere di acqua tiepida con un mezzo limone spremuto;
  • eliminare i cibi grassi e dosare l’olio (max 2 cucchiai al giorno);
  • fare 30 minuti di passeggiata a passo svelto al giorno;
  • eliminare gli zuccheri.

Menu dei 5 giorni

Primo giorno

  • Colazione: un cucchiaio di cereali integrali, uno yogurt magro da 125 grammi, the o caffè non zuccherati;
  • Pranzo: insalata verde e pomodori a volontà, 100 grammi di ricotta magra, il tutto condito con due cucchiaini di olio e un pizzico di sale;
  • Cena: 100 grammi di tacchino ai ferri e 200 grammi di zucca cotta al forno.

Secondo giorno

  • Colazione: spremuta di arancia, 2 fette biscottate integrali, caffè o the non zuccherati;
  • Pranzo: 70 grammi di bresaola con rucola e succo di limone, un’insalata di carote e sedano;
  • Cena: 150 grammi di merluzzo ai ferri e 200 grammi di cavolfiore cotto al vapore condito con due cucchiaini d’olio extravergine d’oliva.

Terzo giorno

  • Colazione: spremuta di pompelmo, uno yogurt magro al naturale e caffè;
  • Pranzo: insalata verde a volontà con 80 grammi di tonno al naturale, conditi con due cucchiaini di olio e un pizzico di sale;
  • Cena: minestrone di verdure e legumi, un uovo e 200 grammi di zucchine cotte al vapore;

Quarto giorno

  • Colazione: 200 ml di latte scremato, 2 fette biscottate integrali e caffè o the non zuccherati;
  • Pranzo: 80 grammi di riso integrale con carciofi e 200 grammi di pomodori;
  • Cena: 150 grammi di pesce (orata o branzino) ai ferri e 200 grammi di bietole condite con due cucchiaini d’olio extravergine d’oliva.

Quinto giorno

  • Colazione: 200 ml di latte scremato, 3 fette biscottate integrali, caffè o the non zuccherati;
  • Pranzo: 70 grammi di pasta integrale al pomodoro, basilico e 5 grammi di parmigiano;
  • Cena: 120 grammi di pollo ai ferri e 200 grammi di finocchi conditi con un cucchiaino d’olio extravergine d’oliva.

In merito agli spuntini è importante farli sia a metà mattina che a metà pomeriggio, cercando di favorire frutta di stagione e verdura di stagione, consumandone non più di 200 grammi.

Raffaella Lauretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *