Jodie Foster a Cannes si rivolge alle donne: “E’ il nostro momento”

Jodie Foster a Cannes, in occasione del Festival del Cinema, ha tenuto un discorso di incoraggiamento rivolto alle donne. Di cosa si tratta.

Jodie Foster Cannes
(Getty Images)

Jodie Foster, vincitrice della Palma d’oro, pluripremiata attrice e regista ha tenuto durante il Festival di Cannes un discorso di incoraggiamento rivolto alle donne. “Rinascita, cambiamenti, è il nostro momento”, sono questi i termini utilizzati che incitano ad una vera e propria presa di consapevolezza da parte del genere femminile. 58 anni Jodie Foster, da sempre, è portavoce dei diritti LGBT, oltre che regista e produttrice. I dettagli del discorso.

“Mai come ora c’è bisogno di farsi valere”, il messaggio di Jodie Foster

Durante la conferenza stampa del Festival di Cannes, Jodie Foster ha avuto l’occasione di comunicare, tramite aneddoti, storie tristi e racconti esemplari, un messaggio importante. E’ il momento di farsi valere, dopo anni di lotte è giusto che tutti, anche i più deboli, vengano rappresentati a Hollywood. Per le donne, i gay, gli afroamericani, la comunità LGBT è il momento giusto, è il momento di farsi valere a gran voce anche da qui: la culla del cinema. Nuove storie devono essere raccontate perché i tempi sono cambiati, così come la posizione delle donne sempre più eguale a quella degli uomini, anche se mai fino in fondo.

Jodie Foster
(Getty Images)

L’attrice ha parlato anche di “transizione culturale” e di un momento in cui è giusto ascoltare tutte le voci e tutti i protagonisti del cinema, indipendentemente da sesso biologico, orientamento sessuale o etnia. L’attrice del Silenzio degli innocenti, Panic Room e altre importanti pellicole hollywoodiane ha piena fiducia nel governo Biden e nel clima di apertura instauratosi.

“Sono attirata da tutto ciò che è reale e che abbia dei valori”, le parole dell’attrice

E’ giusto, ora più che mai, secondo Jodie Foster difendere le storie reali che comunichino dei valori importanti per gli uomini, a prescindere da tema, ambientazione, regia. Un discorso analogo andrebbe fatto per le persone e per le comunità marginali o spesso private dei loro diritti per cui è arrivato un importante cambiamento di transazione culturale. Bisogna avere fiducia prima in se stessi, amarsi e rispettarsi afferma Jodie Foster tramite un aneddoto. La madre voleva che proseguisse solo con la recitazione, benché Jodie volesse diventare anche regista e produttrice. “Sono felice di non averla ascoltata”, afferma.

Potrebbe interessarti anche: Aurora Ramazzotti e l’acne: “Ho imparato ad amare la mia pelle”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jodie Foster Fanpage (@jodiefosterworld)

Jodie Foster, un esempio di self made woman

“Quando ho cominciato non c’erano tante donne nel mondo del cinema”, afferma l’attrice. Ora invece se ne vedono sempre di più e non solo nel reparto make up. Ci sono tante donne registe, produttrici e i progressi sono ben visibili. Le donne sono pronte a rischiare per fare valere i propri diritti verso l’uguaglianza di genere, ancora ben lontana. La strada di Jodie non è sempre stata rose e fiori, da giovane le imponevano matrimoni, partner eterosessuali quando lei era di ben altri orientamenti. Solo da pochi anni ha avuto il coraggio di fare coming out rivelando le sue relazioni prima con la produttrice cinematografica Cydney Bernard e poi con la fotografa Alexandra. Una vita trascorsa per auto affermarsi e far valere i propri diritti.

Sophia Melfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *