Serena Grandi: male scoperto troppo tardi, il dramma dell’attrice

Un grave dramma personale per l’attrice Serena Grandi: il male scoperto troppo tardi e le conseguenze irrimediabili. La denuncia della terribile situazione in cui si è ritrovata.

serena grandi male scoperto troppo tardi
(Foto Getty Images)

Una gravissima situazione quella in cui si è ritrovata l’attrice italiana. Ad aggravare la già terribile malattia che l’ha colpita è stata la diagnosi mancata da parte dei medici. Il suo tumore al seno è stato diagnosticato con undici mesi di ritardo. Serena Grandi parla del suo male scoperto troppo tardi e delle conseguenze irrimediabili che questo ha causato. La denuncia dell’attrice e i provvedimenti legali resi necessari dai medici.

La scoperta del tumore di Serena Grandi

Serena Grandi è stata colpita da un tumore al seno, nello specifico quello dell’attrice era un carcinoma. La denuncia è dovuta al fatto che nonostante i controlli annuali di prevenzione il male è stato diagnosticato con undici mesi di ritardo.

Serena Grandi
(Foto Getty Images)

A rendere ancora più grave la mancata diagnosi sta il fatto che l’attrice si era sottoposta ad un intervento di chirurgia estetica per un lifting al seno. Nemmeno in questa circostanza i medici hanno notato il carcinoma di cinque centimetri nella paziente.

Serena Grandi si è accorta che qualcosa non andava quando ha notato un evidente rigonfiamento e si è quindi immediatamente affidata alle cure mediche. La mancata esecuzione di esami pre-operatori ha fatto sì che al momento della diagnosi il tumore era già al terzo stadio. Per salvare la vita della donna è stato necessario rimuovere il seno malato.

Potrebbe interessarti anche: Tumore al seno e Vitamina D: la nuova ricerca sul legame che c’è tra di loro

La denuncia e le vie legali

Serena Grandi si è rivolta ad un legale dopo aver compreso la gravità dei fatti e l’enorme danno subito a causa dei medici. Bruno Sgromo è l’avvocato che ha preso in carico il suo caso e che già quando i fatti erano freschi aveva spiegato al pubblico alcuni dettagli della vicenda apparendo in televisione al programma I Fatti Vostri.

L’avvocato ha spiegato che il primo errore dei medici è stato non aver eseguito esami pre-operatori morfologici che invece le linee guida indicano di fare. Questi esami avrebbero individuato il tumore al seno già in quel febbraio del 2018 quando l’attrice si era sottoposta al lifting.

Gli undici mesi trascorsi hanno abbassato del 20% le chance di sopravvivenza di Serena Grandi e il tumore è passato da uno stadio 2 a uno stadio 3. L’intervento chirurgico, se fatto per tempo, non sarebbe stato invasivo come invece si è reso necessario dopo i mesi trascorsi.

Potrebbe interessarti anche: Il problema al seno di Alessia Marcuzzi: l’intervento di mastoplastica riduttiva

In una recente intervista Serena Grandi è tornata a rivivere la tragedia che l’ha lasciata senza un seno. L’attrice ha ribadito come non fosse a conoscenza della malattia quando si è sottoposta all’intervento di chirurgia estetica e che anzi, non l’avrebbe mai fatto se l’avesse saputo. “La mia lotta contro il cancro era ben più importante” ha detto Serena.

Elena O.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *