Lutto nel mondo della musica: muore la grande voce italiana

Un lutto nel mondo della musica che colpisce al cuore gli amanti del teatro: la grande voce italiana si spegne a 80 anni dopo una lunga malattia.

lutto nel mondo della musica
(Foto Getty Images)

All’età di 80 anni, dopo una vita di successi nei teatri dell’opera di tutto il mondo, si è spento il tenore Giuseppe Giacomini. Un lutto nel mondo della musica e della cultura, che colpisce gli amanti del genere in Italia e non solo. L’annuncio e il commosso ricordo di chi l’ha amato non sono tardati ad arrivare, dopo una carriera internazionale lunga e costellata di successi incredibili, grazie ad una voce potente e immediatamente riconoscibile che era il suo marchio distintivo ed è stata la sua grandissima dote offerta all’ascolto del mondo intero.

Morte Giuseppe Giacomini: grave lutto nel mondo della musica

Il grande tenore Giuseppe Giacomini, malato da tempo, si è spento all’età di 80 anni. A dare l’annuncio della sua morte è stata Ceclia Gasdia, sovrintendente e direttore artistico dell’Arena di Verona: “Voglio ricordarlo come amico affettuoso per il grandissimo senso di responsabilità che lo attanagliava prima di entrare in scena, come se ogni volta fosse la prima: appena cominciava a cantare, conquistava il pubblico con una voce unica, ma nel cuore coltivava l’umiltà dei grandi artisti”.

microfono lutto musica
(Foto Pixabay)

Le parole tributate al grande tenore sono la dimostrazione del talento e dell’immensa carriera che Giacomini ha portato avanti negli ultimi 50 anni: dal debutto nella Madama Butterfly del 1966, passando per innumerevoli ruoli e successi, Giacomini è stato acclamato dagli appassionati del genere in tutto il mondo.

Potrebbe interessarti anche: Lutto in RAI: addio a un grande talento della regia italiana

Indimentcabile la sua esibizione nell’Aida al Cairo, nel magico scenario delle piramidi, per l’inaugurazione dei Giochi Olimpici nel 1988. Ma non è certamente l’unica tra le grandi esibizioni di questo artista immenso.

Nato a Padova nel 1940, si era ritirato dalle scene già da alcuni anni a causa della malattia. Tra i riconoscimenti e le onoreficenze che gli sono state tributate nella sua lunga carriera, ricordiamo il Premio Zenatello. Purtroppo, la sua dipartita rappresenta l’ennesimo lutto nel mondo della musica dopo la scomparsa di grandi talenti come Raffaella Carrà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *