Dal palco alle piazze: la Rodriguez nel mirino, pesanti accuse all’artista

Dal palco alle piazze, le accuse alla Rodriguez si moltiplicano: l’artista sarebbe indagata per concorso in rapina, ma gli avvocati fanno muro.

Rodriguez nel mirino degli inquirenti (Getty Images)
Rodriguez nel mirino degli inquirenti (Getty Images)

Dalle note di merito a quelle disciplinari, Chadia Rodriguez – nota al grande pubblico per aver partecipato al Concertone del Primo Maggio scorso, perorando la causa LGBT – rischia di avere problemi con la Giustizia: le accuse, ancora da verificare, sono pesanti.

L’artista avrebbe preso parte ad una rapina nel 2017, con lei i ragazzi della “banda dello spray” – coloro che hanno scatenato il panico durante la finale di Champions Juventus-Barcellona in piazza San Carlo a Torino –, ma i suoi avvocati chiariscono: “Ad oggi non ci è mai pervenuta una notifica”.

Serie di rimpalli, dunque, che anima una vicenda complicata. Le presunte imputazioni risalgono all’8 Settembre di 4 anni fa: nello specifico, la ragazza sarebbe accusata di rapina in concorso. Secondo gli inquirenti torinesi, che hanno ricostruito la vicenda, la Rodriguez avrebbe fermato un automobilista chiedendo un passaggio per poi far salire due complici e derubarlo: una catenina e il cellulare, questa la refurtiva, tutto con lo spray al peperoncino. Segno identificativo della banda.

Leggi anche – Michelle Hunziker, tutta la verità sulla relazione con Eros Ramazzotti

Chadia Rodriguez nel mirino degli inquirenti: le accuse all’artista trap

Gli avvocati della giovane continuano a fare muro: “Quando conosceremo finalmente l’ipotesi a suo carico, chiariremo la sua posizione nelle sedi opportune”, ma quel che più spicca è la presunta complicità con uno degli artefici dei fatti di Piazza San Carlo. In quella vicenda la ragazza non è invischiata, ma si tratta ugualmente di un fatto di cronaca che ha portato all’arresto di 4 persone, moltissimi indagati.

Pesanti accuse alla giovane artista (Getty Images)
Pesanti accuse alla giovane artista (Getty Images)

Due donne persero la vita in quel frangente, innumerevoli i feriti: spruzzare lo spray tra la folla per creare panico. Risultare complice – anche in maniera presunta – di chi fa gesti simili non giova alla reputazione dell’artista: Chadia Rodriguez, infatti, ha pubblicato il suo primo EP nel gennaio 2019 dal titolo “Avere vent’anni”. Oltre 50 milioni di stream fra YouTube e Spotify, ma adesso a fare eco è molto altro. E non è detto che questo “ritornello” finisca presto, con tutto quello che ne consegue.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da CHADIA RODRIGUEZ (@chadiaarodriguez)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *