Verona-Inter, noto volto Rai aggredito col figlio: “Ultras bestie”

L’abbiamo visto più volte a “La Prova del Cuoco”. Ora questo vip ha vissuto dei momenti di puro terrore fuori allo stadio dopo Verona-Inter.

Verona-Inter dallo stadio
Verona-Inter dallo stadio Foto da Instagram

Aggressione tremenda quella subita da un volto noto ad una certa tipologia di telespettatori di Rai 1. Il tutto è avvenuto nel corso della serata di sabato, dopo la partita Verona-Inter per la seconda giornata di campionato di Serie A.

La vittima di quello che è un vero e proprio pestaggio in piena regola è un personaggio molto conosciuto anche sui social. Lui stesso ha spiegato cosa è successo, affermando di essere andato al “Bentegodi”, lo stadio della città scaligera, per godere di una serata di calcio dal vivo. Ma Verona-Inter si è rivelata essere un incubo per lui e per suo figlio che era in sua compagnia.

Questo vip ha rimediato anche un timpano perforato, oltre a diverse escoriazioni e lesioni in diverse altre parti del corpo. I commenti a margine del contenuto social pubblicato dopo Verona-Inter da tale individuo famoso sono tutti di incoraggiamento e di auguri per una pronta guarigione.

Potrebbe interessarti anche: Un Posto al Sole, anticipazioni del 31 agosto 2021: Susanna è grave

Verona-Inter, la tremenda aggressione al noto cuoco

Foto da Instagram

A subire tutto questo è stato Fabrizio Nonis, il quale ha raccontato di essere stato circondato e picchiato da diversi tifosi del Verona. Il tutto è accaduto in prossimità di un bar, intorno alle ore 23:00 ed a poca distanza dal fischio finale. Nonis ha raccontato al Corriere del Veneto:

“Questi esagitati hanno circondato me e mio figlio chiedendomi per quale squadra tifassi. Non ho neanche fatto in tempo a rispondere che sono partiti all’attacco. Abbiamo vissuto 15 minuti di terrore”.

Per Fabrizio Nonis, supporter interista, il ritorno allo stadio dopo due anni si è rivelato essere dei peggiori. Tra l’altro il noto cuoco ha anche affermato che in quel bar erano ammucchiate centinaia di persone, tutte senza mascherina, e tutte intente a bere.

Potrebbe interessarti anche: Brave and Beautiful, anticipazioni di oggi: scoperto il vero omicida

Tutto è successo in pochi minuti

Doveva trattarsi di un luogo di raduno di ultras gialloblu, con i quali Fabrizio Nonis ha un altro precedente per nulla carino risalente a 11 anni fa in occasione di un Verona-Portogruaro di Serie B.

Potrebbe interessarti anche: Beautiful, anticipazioni del 31 agosto 2021: c’è un delitto

All’improvviso un drappello di poco meno di dieci persone hanno seguito lui ed il figlio e poco dopo, con il pretesto di chiedere l’ora, il gruppo ha attaccato briga, guidato da un uomo di circa 50 anni che poi si era rivolto a loro in modo brusco.

L’aggressione nel post Verona-Inter da parte degli esagitati ultras di casa è proseguita in due mandate diverse, fino a quando un anziano sceso di casa perché attirato dal frastuono non li ha messi in fuga.

Foto da Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *