Francesca Neri, la lotta con la malattia: come sta l’attrice

Francesca Neri si racconta in un libro prossimo alla pubblicazione: dalla ribalta alla malattia. Un romanzo complesso e sincero che emoziona i fan.

Francesca Neri malattia
Gettyimages

Francesca Neri non si nasconde più. L’attrice, regista e produttrice ha deciso – dopo un periodo di riflessione – di affrontare i propri scheletri che l’avevano tenuta lontana dalle scene cinematografiche e televisive per un po’. Inizialmente ha mandato in avanscoperta il marito, compagno di una vita, l’attore Claudio Amendola: “Starle vicino in questo momento difficile era il mio compito, è stato complicato, ma sempre un privilegio.

La nostra è una grande storia d’amore”, ha detto l’interprete (visibilmente commosso) a Verissimo. La malattia con cui Francesca Neri convive è una cistite interstiziale: condizione fortemente invalidante per chi – come lei – andava in giro per lavoro ed era solita non fermarsi mai. Rimodulare la propria vita non è facile, specialmente quando sei abituata, tuo malgrado, alle luci della ribalta.

Leggi anche – Amici 21: l’ex allievo si scaglia contro Raimondo Todaro

Francesca Neri, la confessione: “Stare male mi ha cambiata. Non c’ero più”

Francesca Neri malattia
(Gettyimages)

Francesca Neri racconta la propria metamorfosi in un libro prossimo all’uscita: “L’ho fatto per mio figlio Rocco e per raccontare i momenti di oblio che ho vissuto. Ho accarezzato persino l’idea del suicidio. Sono uscita dall’impasse grazie a Claudio e alla mia famiglia”. La toccante testimonianza della Neri lascia interdetti i fan: commozione, dolore ed empatia. L’interprete, adesso, deve pensare un po’ a lei: “Sono stata via tre anni, ero con la mia famiglia ma sembrava che non esistessi”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Verissimo (@verissimotv)

Una vera e propria eclissi raccontata nelle pagine di un romanzo toccante che ha scosso persino uno come Amendola, dotato sì di grande sensibilità, ma in grado di vivere ogni aspetto della vita – anche i più controversi – con un pizzico di razionalità in più: “Quando l’ho letto ho pianto tanto – racconta il celebre attore a Silvia Toffanin – perchè ho capito ancor di più quello che ha passato e come poteva stare”. Una storia di attaccamento, amore e tenacia riassunta nella penna di una donna che solitamente per vivere raccontava le storie degli altri. Si è messa a nudo, oneri e onori nel tornare ad essere sé stessa: forse questa è la vittoria e il riconoscimento più grande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *