Helen Mirren, show con Checco Zalone: la premiazione è uno spettacolo

Helen Mirren, premiata al Teatro Petruzzelli con il riconoscimento per l’eccellenza cinematografica, dà spettacolo con Checco Zalone: il siparietto.

Helen Mirren e Checco Zalone al Petruzzelli (Getty Images)
Helen Mirren e Checco Zalone al Petruzzelli (Getty Images)

Checco Zalone ed Helen Mirren, la strana coppia del cinema contemporaneo. Il sodalizio fra i due è esploso durante la pandemia, quando Luca Medici ha chiesto all’attrice – grande estimatrice del regista e cantautore – di poter lavorare con lei a un video parodia: “La vacinada”. Il corto parla, in maniera scanzonata e liberatoria, dell’importanza del vaccino e l’accortezza da tenere per debellare il Coronavirus. Anche per questo l’attrice è stata premiata al Bifest, con lei – al Teatro Petruzzelli – c’era anche Medici.

Leggi anche – Gabriel Garko ora vuole diventare padre: le dichiarazioni

Helen Mirren, gag e risate con Checco Zalone: la premiazione diventa uno show

Checco Zalone con l'attrice britannica (Getty Images)
Checco Zalone con l’attrice britannica (Getty Images)

La coppia artistica ha incantato la platea fra battute e gag esilaranti, addirittura la Mirren per le risate ha quasi rotto un tacco delle sue scarpe. Immancabile l’ironia di Checco Zalone, che subito sottolinea: “12mila euro di scarpe e subito la prima figura di m…”. Le risate del pubblico fanno da cornice a un evento particolarmente atteso, poi un appunto dell’attore e regista nei confronti della collega: “È l’unica che, pur essendo nel jet-set internazionale, sceglie di vivere in Salento. Preferisce la Puglia a luoghi più cool: questo è amore”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Helen Mirren (@helenmirren)

L’interprete, poi, nel lasciare il Teatro Petruzzelli e ringraziare la giuria che le ha conferito questo riconoscimento, ha baciato Checco Zalone in maniera affettuosa: attestato di stima per il lavoro dell’attore che recentemente ha sbancato anche con l’ultimo film da regista “Tolo Tolo”. Inevitabile la battuta di Medici: “Non preoccupatevi, siamo tutti vacinadi”. Quando due icone, ognuna nel proprio ambito e settore, s’incontrano viene sempre fuori qualcosa di raro e – per certi aspetti – unico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *