Crocchè napoletani, anche nella friggitrice ad aria sono squisiti: ecco come si preparano

I crocchè napoletani fanno parte dello street food napoletano, con il loro incredibile sapore conquistano sempre tutti, anche nella friggitrice ad aria sono ottimi.

Crocchè napoletani friggitrice ad aria
Crocchè napoletani (Screenshot da Instagram)

I crocchè napoletani come svela già il loro nome sono tipici della cucina campana. Si tratta di panzerotti di patate super gustosi e sfiziosi ripieni solitamente di formaggio e salumi.

Se siete stati a Napoli li avrete sicuramente visti praticamente ovunque, la gente li acquista spesso per strada per un veloce e sfizioso spuntino, sono davvero buonissimi. Avete mai provato a farli a casa con le vostre mani? La ricetta è davvero molto semplice, con qualche piccola accortezza porterete sicuramente in tavola dei panzerotti super gustosi che faranno impazzire tutti.

Vi sveliamo come cuocerli nella friggitrice ad aria, in questo modo saranno più leggeri e potrete mangiarne qualcuno in più senza sentirvi in colpa!

Importante è la scelta delle patate e un’ottima panatura per la perfetta riuscita dei crocchè napoletani. Seguendo passo dopo passo la ricetta il risultato sarà pazzesco. Siete curiosi di sapere come si preparano? Nei successivi paragrafi trovate l’elenco completo degli ingredienti e il procedimento.

Ecco come si preparano strepitosi Crocchè napoletani nella friggitrice ad aria

Crocchè napoletani friggitrice ad aria
Crocchè napoletani (Screenshot da Facebook)

Fare i crocché napoletani non è affatto complicato, con un po’ di attenzione otterrete di sicuro un risultato da leccarsi i baffi. Che siano fritti o cotti nella friggitrice ad aria poco importa, in entrambi i modo sono davvero squisiti.

Gli ingredienti per preparare sfiziosi e gustosi ‘Crocché napoletani’ sono:

Per l’impasto:

  • 9 patate
  • sale e pepe q.b.
  • 2 uova + 1 tuorlo
  • prezzemolo q.b.

Per la panatura:

  • farina 00 q.b.
  • pangrattato q.b.
  • 1 albume

Per farcire:

  • provola a cubetti
  • salame
  • prosciutto

Preparazione

Iniziate lavando accuratamente le patate, sbucciatele e fatele cuocere all’interno di una pentola con abbondante acqua salata. La scelta delle patate non va sottovalutata, prediligete quelle a pasta bianca farinose che grazie all’alto contenuto di amido rendono l’impasto più compatto.

Non appena le patate saranno cotte schiacciatele per bene con uno schiacciapatate, andrà benissimo anche una forchetta se non lo avete, fino ad ottenere una purea. Aggiungete quindi sale e pepe secondo il vostro gusto personale, una spolverata di prezzemolo e un uovo. Mescolate per far amalgamare tutti gli ingredienti tra loro e subito dopo aggiungete un tuorlo, mescolate ancora un po’ affinché l’impasto lo assorba completamente.

Potrebbe interessarti anche: Come pulire le patate in maniera facile e veloce: il trucco geniale

A questo punto, prendete un pezzo di impasto e schiacciatelo leggermente, mettete poi al centro di esso dei pezzetti di prosciutto e salame e qualche cubetto di provola. Aiutandovi con le mani sigillate bene dandogli la classica forma dei crocchè napoletani. Chiuderli bene è importante per evitare che il ripieno fuoriesca tutto durante la cottura.

Per panare i vostri saporiti e sfiziosi crocchè mettete in tre diverse ciotole il pangrattato, la farina e l’albume sbattuto. Prendete quindi ogni crocchè e passatala prima nella farina, subito dopo nell’albume ed infine nel pangrattato. Questo passaggio vi farà ottenere una deliziosa e resistente crosticina che difficilmente si staccherà in cottura.

Potrebbe interessarti anche: Finger food che passione: crocchette di cavolfiore light

Solitamente i crocchè napoletani si friggono, ma per una cottura più light ma altrettanto squisita si possono cuocere nella friggitrice ad aria, vedrete che il risultato vi stupirà. Nel cestello spruzzate un po’ di olio extravergine di oliva e adagiate i crocché l’uno accanto all’altro, senza sovrapporli.

Cuocete i vostri buonissimi crocché napoletani per circa dieci minuti a 200  gradi, avendo l’accortezza di girarli a metà cottura per una cottura più uniforme. Non appena saranno pronti portateli in tavola e gustateli con amici e familiari, andranno subito a ruba! Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *