La dieta di Novak Djokovic, tutto sullo stile di vita del campione che oggi è sulla bocca di tutti

La dieta di Novak Djokovic: cosa mangia e come cura il suo corpo il tennista che sta facendo discutere per le sue posizioni sul vaccino

Novak Djokovic
Foto da Instagram

Per tutti, fino a pochi giorni fa, è stato il tennista più forte al mondo. Un atleta che spesso è stato equiparato ad una vera macchina da guerra, che sa come agire, colpire e arrivare dritto all’obiettivo.

Dal suo arrivo in Australia, invece, Novak Djokovic è diventato, per l’opinione pubblica, l’atleta no vax che per via dei suoi comportamenti ha “macchiato” una carriera eccelsa e piena di vittorie e riconoscimenti.

Un momento non facile ma nemmeno dei migliori per Djokovic che ora è osservato speciale da tutto il mondo per capire se potrà partecipare o meno a quella che la famiglia ha definito “la partita più importante della sua carriera”, gli Australia Open 2022. Ma come cura il suo corpo l’atleta e qual è il suo stile di vita? Conosciamolo meglio.

La dieta di Novak Djokovic e la scelta criticata da tutti

Novak Djokovic
Foto da Instagram

Prendersi cura del suo corpo è sempre stato per Novak Djokovic uno degli obiettivi primari in quanto è dalla salute del suo fisico che dipendono le sue prestazioni in campo. Nel 2010 quando a causa di alcuni dolori addominali ha visto intaccata la sua prestazione, ha capito che c’era qualcosa che non andava. Ha scoperto di essere celiaco e dunque è stato obbligato a seguire una dieta senza glutine.

Potrebbe interessarti anche: La dieta di Billie Eilish, la scelta di vita fatta da giovanissima

Una vera svolta nel suo percorso personale e professionale che ha cambiato il rapporto del tennista con il cibo ma anche con la quotidianità. Da qui poi un ulteriore passo in avanti, cambiando totalmente la sua alimentazione. Novak Djokovic ha scelto, infatti, una dieta plant based, ovvero di un approccio vegetale.

Qualcosa di insolito per uno sportivo tanto che anche i suoi allenatori e le persone a lui vicino l’hanno criticata severamente ma lui è andato avanti per la sua strada. “Non credevano che sarei potuto andare avanti in questo modo – ha raccontato – C’erano molti dubbi e punti interrogativi, ho dovuto attraversare diverse fasi nel mio processo di adattamento al nuovo stile di vita. A portarmi a questa scelta ci sono anche delle motivazioni etiche”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Novak Djokovic (@djokernole)

Insomma una scelta consapevole e non dettata dal momento per uno stile di vita di cui oggi il tennista va molto fiero e spera che molti altri atleti possano seguire il suo esempio perché il suo fisico e le sue prestazioni lo dimostrano a tutti gli effetti.

Potrebbe interessarti anche: La dieta di Gerry Scotti, tutte le “regole” della tavola del conduttore

Mangiare vegetale mi rende più consapevole del mio corpo in campo – ha precisato- Ho tolto le tossine dal mio corpo e con loro sono passate tutte le interferenze con i miei livelli di energia. Quando giochi per tre, quattro o cinque ore di fila, c’è bisogno del carburante giusto, e per me il carburante giusto è a base vegetale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.