L’acne da adulti, tutti gli errori commessi al riguardo

L’acne da adulti, tutti gli errori commessi e i miti da sfatare su questo tema che affligge molte più persone di cui si pensa. 

Acne adulti
Acne-foto pixabay kjerstin_michaela

L’acne da adulti, tutti gli errori commessi. In questi ultimi anni i personaggi noti sui social hanno deciso di parlare apertamente e senza vergogna dei problemi estetici legati all’acne.

Da Kendall Jenner ad Alicia Keys e persino Aurora Ramazzotti e tante altre hanno raccontato il loro rapporto con l’acne.

Nonostante siano skin positive e quindi condividono senza problemi questo loro problema, cerchiamo di capire le cause e tutti i falsi miti su questo tema.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>La dieta di Alena Seredova, come è dimagrita con la chetogenica

L’ance da adulti come agire

Acne falsi miti
Acne-foto pixabay sharonmccutcheon

Ci sono diversi casi al mondo di acne adulta. Di solito l’acne si attribuisce agli adolescenti in piena crisi ormonale.

Eppure molti adulti hanno problemi di acne. Alcuni la sviluppano persino in età avanzata come Alicia Keys che dopo i 30 ha notato la comparsa dell’acne sul suo viso.

La cantante ha scoperto che era collegata allo stress, quindi ne trattamenti ne altro sembrava funzionare nel suo caso.

Il segreto per migliorare la situazione non dipende solamente da una corretta pulizia e detersione del viso. Dipende molto anche dall’alimentazione e dallo stato mentale e psicologico della persona.

Ci sono molti falsi miti riguardo l’acne in età adulta poi. Ad esempio molti credono che la pelle con acne non si possa truccare, non è assolutamente vero. E comunque ci sono fondotinta fatti apposta.

Acne
Acne-foto pixabay yiyiphotos

Un’altra convinzione è che il cioccolato sia la causa dell’insorgenza dell’acne. Questo non è vero perché non è il cioccolato a causare i brufoli o acne ma bensì alcuni ingredienti che contengono grassi saturi.

Il cioccolato puro derivante dai chicchi di cacao non presenta alcun rischio nel sviluppare l’acne nelle persone.

Molti credono poi le creme idratanti peggiorino le condizioni dell’acne. Non è così perché al contrario spesso le creme idratanti aiutano a migliorarle. La pelle necessita di idratazione sempre, bisogna solo scegliere la crema giusta.

Inoltre spesso alcuni trattamenti per l’acne tendono a seccare la pelle e creare arsure, quindi è fondamentale idratarla con le creme.

La scelta migliore ricade su creme in gel o a base di acqua termale. Meglio evitare quelle contenenti oli vari.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Come preparare al meglio la nostra pelle per la primavera

Il sole è un altro mito dell’acne. Le persone credono che il sole migliori l’acne e in parte questo è vero perché il sole riduce la presenza di brufoli in estate. Tuttavia aumenta anche la produzione di radicali liberi, questo significa che durante l’inverno la situazione è destinata a peggiorare.

Correttore brufoli
Correttore-foto pixabay Lisy_

In parole polvere l’abbronzatura nasconde l’acne, mentre in realtà i raggi rendono la pelle più spessa e di conseguenza aumentano i punti neri. Perciò occorre proteggere sempre la pelle con la crema solare e non esporsi ai raggi del sole per troppo tempo.

Anche sul make-up ci sono credenze dubbie riguardo all’acne. Si pensa che non ci si possa truccare perché altrimenti la situazione peggiora, ma invece camuffare i brufoli è importante. E si può fare senza rischi con prodotti mirati oil free e opacizzanti.

Infine c’è differenza tra l’acne giovanile e l’acne in età adulta.  Nel secondo caso il problema è dovuto a una produzione eccessiva di sebo e ad un’infiammazione del follicolo pilifero. In età avanzata poi i brufoli si formano sul collo e vicino alla mandibola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *