Pulire il materasso con il bicarbonato a volte non basta

Pulire il materasso con il bicarbonato a volte non basta. A volte per eliminare i microbi bisogna ricorrere ad altro e controllare bene cosa lavare. 

Materasso
Materasso (pixabay-Congerdesign)

Pulire il materasso con il bicarbonato non è la soluzione più efficiente. Molti credono il bicarbonato possa profumare le lenzuola e pulire il materasso, ma spesso non basta ad eliminare alcuni microbi in camera.

L’igiene è fondamentale per vivere in salute e dormire bene. Pertanto la pulizia del letto e del materasso deve essere periodica.

Le lenzuola devono essere cambiate spesso e il materasso pulito e profumato almeno una volta al mese per evitare la proliferazione di microbi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Come pulire sotto il letto: metodi pratici, veloci e infallibili

Pulire il materasso con bicarbonato

Materasso
Materasso (pixabay-ebowalker)

Spesso si decide di pulire il materasso e il letto con il bicarbonato. Ma ci si dimenticata facilmente di un punto specifico da pulire, che a lungo andare può costarvi molto.

Se non prestiamo attenzione potremmo ritrovarci son un covo di microbi. Si tratta del coprirete e il coprimaterasso. 

I coprimaterasso sono fatti in tre generi di solito. Con la cerniera, quindi ricopre del tutto il materasso prevenendo tutte le proliferazioni di microbi e infestazioni di cimici o acari.

Esiste poi quello ad angoli che ricopre solo il lato superiore del materasso, lasciando quello sotto scoperto. Infine c’è quello simile ad un coprirete che viene ancorato al materasso con dei cinturini elastici.

Invece i coprirete servono a coprire le doghe e le maglie della rete. Inoltre ha la funzione di essere un antisdrucciolo per il materasso.

Il feltro è il tessuto più utilizzato in questi casi. Scopriamo allora come pulire tutti questi copriletto e coprirete.

Ogni tessuto ha un suo metodo di lavaggio prefissato. Ad esempio il coprimaterasso in spugna di cotone si può lavare in lavatrice con le lenzuola. Circa 90° la temperatura, ma fare sempre riferimento all’etichetta.

Il coprimaterasso impermeabile al 100% invece è un mix di spugna di cotone e pliuretano spalmato. Si può lavare sempre a 90° ma senza metterlo in asciugatrice. Se non ci sono indicazioni lavare a 30°.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Eliminare gli aloni dal materasso: tecniche veloci e prodotti economici

Esistono anche i coprimaterassi con la fibra di bambù. Bisogna lavarli con ciclo delicato in lavatrice oppure a mano. Niente centrifuga ne asciugatrice.

Letto
Letto (pixabay-tama66)

Se il rivestimento è in aloe o antiacaro non bisogna usare l’ammorbidente. Potrebbe alterare la struttura delle fibre e quindi la funzione antiacaro. Se ci sono macchie insistenti non usare la candeggina che potrebbe alterare la funzione anallergica.

I coprirete più conosciuti sono fatti in feltro poliestere e si possono lavare a 40°. Senza stirare ne usare candeggina. Meglio lavarli ogni due settimane.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *