Quali sono i sintomi dell’intolleranza al lattosio? Si riconoscono facilmente

Quali sono i sintomi dell’intolleranza al lattosio? Semplice li potete riconoscere facilmente perché sono molto visibili. 

Latte
Latte (pixabay-couleur)

Quali sono i sintomi dell’intolleranza al lattosio. Di certo vi potete accorgere con molta facilità se siete intolleranti al lattosio.

I sintomi sono infatti fastidiosi e molto visibili. Compaiono macchie sul viso, gonfiore e anche mal di stomaco e tanti altri.

Bisogna sempre prestare molta attenzione a ciò che accade nel proprio corpo. Questo perché bisogna poter riconoscere una patologia eventuale per poterla curare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Nuova lotteria degli scontrini, multe a chi non accetta Pos ed altre novità

I sintomi dell’intolleranza al lattosio

Mal di pancia latte
Mal di pancia latte (pixabay-derneumann)

L’intolleranza al lattosio è una delle più fastidiose e diffuse intolleranze che ci siano. In sostanza è l’incapacità di riuscire a digerire il lattosio a causa della carenza dell’enzima lattasi che è responsabile di trasformare il lattosio in glucosio e galattosio.

Ci sono però varie tipologie d’intolleranze. La primaria e anche la più comune è quando avviene una riduzione graduale negli anni della lattasi.

Quella secondaria invece è causata da altri disturbi intestinali, ad esempio la diarrea acuta infettiva. Esiste poi anche l’intolleranza congenita che si manifesta sin dalla nascita.

Alcune intolleranza poi sono più forti di altre, quindi in alcuni casi si può ingerire una piccola quantità di lattosio senza stare male.

Solitamente i sintomi di questo disturbo compaiono entro 30 minuti dal consumo e spesso si tratta di fenomeni diarroici, gonfiore, nausea, mal di stomaco, stitichezza e anche rumori intestinali. In alcuni casi possono comparire anche delle macchie sul viso.

Esistono dei test per scoprire se si è intolleranti al lattosio. Occorre fare un breath test all’idrogeno o anche un test sul respiro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Beautiful, Anticipazioni 13 aprile 2022: Finalmente è arrivato il test di paternità

Non sono test invasivi, analizzano l’aria prima e dopo la somministrazione di lattosio. Se si è intolleranti, si noterà un livello più alto di idrogeno nel respiro.

Mal di stomaco
Mal di stomaco (pixabay-nasya_gepp)

Anche le analisi del sangue aiutano a scoprire un’intolleranza, oppure anche gli esami delle feci. Una volta determinata un’intolleranza, occorre cominciare a seguire una dieta precisa per poter eliminare il lattosio dai pasti.

Ci sono molti formaggi, latte, ecc che non contengono lattosio e che si possono quindi consumare senza problemi. Ci sono poi molte alternative al latte intero, tutti quelli vegetali alle mandorle, cocco o anche soia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *