Gravidanza e sangue nelle feci: quali sono le cause

La gravidanza è un momento importante per ogni futura mamma ma ci sono alcune complicanze come il sangue nelle feci che danno molte preoccupazioni.

sangue nelle feci cause
Gravidanza (Pexels)

È sempre angosciante trovare sangue nelle feci o vedere sangue sulla carta igienica dopo essersi puliti. Se si aspetta un bambino, inoltre ci si potrebbe sentire molto più preoccupati del solito. Tranne in rari casi, la maggior parte delle volte in cui si trova il sangue nelle feci durante la gravidanza sono abbastanza innocui e non segnalano un’emergenza medica. Infatti, la maggior parte dei casi sono dovuti a disturbi comuni della gravidanza.

Il sanguinamento rettale durante la gravidanza è abbastanza comune, probabilmente a causa di quanto siano comuni la stitichezza, le emorroidi e le ragadi anali. Uno studio del 2018 ha notato che due terzi delle donne incinte hanno sperimentato la malattia peri-anale, che include ragadi anali ed emorroidi. Le incidenze erano più alte nel terzo trimestre e dopo il parto.

Ti potrebbe interessare anche >>> Bere alcol in gravidanza: problemi per il nascituro anche in piccole quantità

Trovare sangue in gravidanza: le cause

Aspettare un bambino
Aspettare un bambino (AdobeStock)

Ragadi anali

Le ragadi anali sono piccole lacerazioni nell’ano, di solito causate dalla stitichezza o dallo sforzo durante la defecazione. Esse possono anche essere causate da diarrea frequente, malattie veneree, malattie infiammatorie intestinali, HIV e sesso anale. La gravidanza è una causa frequente di ragadi anali perché le persone incinte sono più inclini alla stitichezza. Le ragadi anali di solito durano solo circa 6 settimane, ma le ragadi anali più gravi possono diventare croniche. I sintomi delle ragadi anali includono:

  • Sanguinamento leggero durante il passaggio delle feci o dopo un movimento intestinale
  • Il sangue dalle ragadi anali è di solito rosso vivo
  • Dolore anale

Emorroidi

Le emorroidi si verificano quando le vene intorno all’ano e al retto si infiammano o si gonfiano. Questo accade di solito a causa di uno sforzo durante l’atto o a causa di feci dure che fanno pressione sull’ano e sul retto. Le emorroidi sono uno dei disturbi più comuni della gravidanza, e colpiscono dal 25 al 35% delle persone incinte. La stitichezza durante la gravidanza è un fattore che rende le emorroidi più probabili. Inoltre, le persone incinte hanno maggiori probabilità di soffrire di emorroidi a causa dell’aumento della circolazione sanguigna che avviene durante la gravidanza e l’aumento del peso e della pressione dell’utero. I sintomi delle emorroidi possono includere:

  • Sangue rosso vivo nelle feci, sulla carta igienica dopo essersi puliti, o nella tazza del water dopo aver defecato;
  • Piccoli e teneri grumi vicino all’ano
  • Prurito
  • Dolore quando ci si siede

Ti potrebbe interessare anche >>> Sintomi anormali della gravidanza: ecco quando preoccuparsi

Anche se le ragadi anali e le emorroidi sono le cause più comuni di sangue nelle feci in gravidanza, altre cause possono includere un virus dello stomaco o un’infezione batterica che causa diarrea. Il sangue nelle feci durante la gravidanza può anche essere causato da una malattia infiammatoria intestinale (colite ulcerosa o malattia di Crohn), che può essere esacerbata durante la gravidanza o emergere per la prima volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd