Dimagrire grazie alla camminata è possibile, vediamo come

Dimagrire grazie alla camminata è possibile, vediamo come. Quanti passi occorrono per vedere un risultato nella perdita di peso?

Camminare
Camminata (pixabay-fotorech)

Dimagrire grazie alla camminata è possibile, vediamo come. Quanti passi occorrono per vedere un risultato nella perdita di peso?

Camminare aiuta a perdere peso e tonifica anche i muscoli oltre che a scaricar la tensione. Serve per il benessere del corpo non c’è dubbio.

Ma effettivamente quanti passi bisogna fare per riuscire a vedere dei risultati effettivi? Questa domanda se la pongono in molti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Usare lo spazzolino da denti per pulire la pelle del viso

Dimagrire grazie alla camminata

Camminare dimagrire
Camminare (pixabay)

Camminare è una delle forme di sport più utile e semplice allo stesso tempo. Tutti lo possono fare e i benefici sono davvero tanti.

Ad esempio è un metodo perfetto per scaricare tensioni e stress. Rende felici perché stimola le endorfine e anche gli ormoni della felicità.

Si riduce anche la concentrazione di colesterolo e si abbassa la pressione sanguigna. Per chi ha il diabete è un buon modo di ridurlo.

Si possono poi anche perdere chili in eccesso con la camminata. Anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia di camminare spesso e tanto. Almeno per 7,5 km a passo deciso e costante, questo fa perdere circa 500 calorie.

Il contapassi è utile per capire quanti passi si sta facendo, più o meno ogni 2000 passi sono 1,5 km percorsi.

Al giorno andrebbero fatti quindi circa 10.000 passi per percorrere la distanza di 7,5 km. In una settimana a questo ritmo si può perdere mezzo chilo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Come fare ad estrarre l’aloe vera dalla pianta in modo semplice

Per rendere il lavoro efficace bisogna però camminare a piccoli passi. Il modo migliore per bruciare i grassi di troppo è di mantenere una camminata costante e veloce.

Camminare spiaggia
Camminare spiaggia (pixabay-JillWellington)

Si aumenta il consumo di calorie cambiando spesso il percorso su piani diversi di appoggio. Ad esempio dall’asfalto alla spiaggia o dal piano alla salita.

Inoltre il cambiamento aiuta anche a non caricare il peso sempre nelle stesse zone del corpo. Meglio poi camminare a piedi nudi in modo da stimolare il metabolismo.

Tuttavia occorre dire che la perdita di peso varia da persona a persona. Il metabolismo è diverso per tutti, quindi non è possibile fare un paragone. Bisogna quindi fare delle prove su se stessi per capire quale percorso e metodo funziona meglio per raggiungere l’obiettivo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *