Moltiplicare il geranio sul balcone in modo semplice

Moltiplicare il geranio sul balcone in modo semplice ed efficace per avere risultati mai visti prima, davvero impressionante. 

Gerani
Gerani (pixabay-congerdesign)

Moltiplicare il geranio sul balcone in modo semplice ed efficace, per avere risultati mai visi prima e impressionanti.

Queste piante sono generalmente tenute sui balconi e vengono quindi coltivate all’aperto. Ci sono anche degli esemplari da coltivare in aiuola.

Se si desidera avere tanti fiori, esiste un trucco per far moltiplicare i gerani in modo da ottenere più piantine da una singola pianta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>L’acqua frizzante idrata allo stesso modo dell’acqua naturale?

Moltiplicare il geranio

Piante
Piante (pixabay)

Esiste un modo semplice per moltiplicare il geranio sul balcone. Ci sono diverse varietà che vengono coltivate da seme ma la maggior parte viene moltiplicata per talea.

Non sono però le piante più facili da radicare dalle talee, pertanto occorre capire bene come fare ad avere successo in questo modo.

In anzi tutto serve prendere più talee in modo che se ne marciscono alcune ci sono sempre le altre. Serviranno circa 6 talee.

Molti si domandano se i gerani si possono radicare in acqua. Si è possibile ma non è consigliabile. Si tratta di un passaggio in più perché poi le talee vanno comunque messe nel terreno.

Inoltre pochi gerani radicati in acqua hanno avuto successo. Gli steli tendono a diventare molli e anche gonfi e quindi sono soggetti a marciume.

Per quanto riguarda prelevare le talee, essendo i gerani dormienti, queste si possono prendere in qualsiasi stagione.

Radicano però meglio sotto al caldo, con il sole che splende e le lunghe giornate. Durante i mesi invernali quindi ci sono meno probabilità che la fioritura riesca bene. Il momento migliore per piantare è in primavera e autunno.

Si comincia con una pianta adulta e sana. Si deve innaffiare il giorno prima di prelevare le talee, in modo ce gli steli e le foglie siano idratati per bene.

Poi si preparano i vasi, la miscela di terreno per piante da appartamento di acquista già pronta e va benissimo. Tuttavia si può aggiungere della sabbia o perlite per un mix più leggero.

Le talee di steli verdi giovani radicheranno meglio. Prima d’incidere un ramo bisogna pulire le forbici con un panno imbevuto e candeggina. 

Dal nodo della pianta di formano i nuovi germogli. Il taglio va fatto sopra un nodo fogliare, lo stelo da tagliare deve essere lungo 8 cm. 

Il taglio si asciugherà leggermente alla base, perciò non bisogna tagliare sotto al nodo ma sopra. Altrimenti anche il nodo si asciugherà e non si svilupperanno radici.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Risparmiare in casa, il trucco semplice per frigorifero e congelatore

Pulire quindi in taglio rimuovendo i fiori per concentrare le energie sulla radicazione. Togliere le foglie più basse e scoprire i nodi. Rimuovere anche le stipole attaccate ai nodi.

Piantine gerani
Piante gerani (pixabay-guco59)

Spolverare l’ormone radicante sulla parte in basso dello stelo con del cotone per migliorare la radicazione.

Fare poi un buco nel terriccio al centro del vaso e mettere la talea dentro. Inserire la parte in basso del taglio nel foro in profondità per coprire il nodo più basso.

Spostare le talee in un posto caldo e soggetto alla luce del sole. Annaffiare leggermente per evitare che si secchino e aspettare di vedere se spuntano nuove piante. Ci vorranno 4-8 settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *