La dieta di Daniele Scardina, come il pugile sta effettuando il taglio del peso

La dieta di Daniele Scardina: ecco cosa mangia lo sportivo e chi lo segue nel suo percorso alimentare. Tutte le specifiche

King Toretto
King Toretto (Instagram Daniele Scardina)

È certamente il pugile più famoso a livello mediatico. Lo è diventato soprattutto perché è stato per diverso tempo il fidanzato di Diletta Leotta. Poi la fine, l’esperienza in tv con “Ballando con le Stelle” e adesso di nuovo sul ring con la sua passione. Parliamo di Daniele Scardina, conosciuto come “King Toretto”.

Proprio lui domani sera si sfiderà Giovanni De Carolis sul ring dell’Allianz Cloud di Milano per la Milano Boxing Night contendendosi il titolo intercontinentale dei supermedi Wbo. Come si è preparato a tutto questo e come ha curato la sua alimentazione per essere pronto ad un ring così importate?

Lo ha spiegato Roberto Scrigna, il biologo nutrizionista specializzato in sport da combattimento a cui Scardina si è affidato. Vediamo che dieta ha seguito e come ha effettuato il cosiddetto taglio del peso.

Potrebbe interessarti anche: Kim Kardashian e la dieta drastica per indossare l’abito di Marilyn: perché è un cattivo esempio

La dieta di Daniele Scardina, cosa mangia il pugile

Daniele Scardina
Daniele Scardina (Instagram Daniele Scardina)

Daniele sta vivendo questi giorni con grande concentrazione. Siamo entrati nella settimana del peso, gli impegni di allenamento stanno scendendo insieme all’intensità ed è molto concentrato sulla dieta. È già con la testa sulla bilancia”. Con queste parole Roberto Scrigna ha descritto brevemente a Gazzetta Active il percorso alimentare intrapreso da Daniele Scardina.

La dieta del campione negli ultimi mesi è cambiata: da ipocalorica ad iperproteica fino a ipolipidica. Questo ha permesso, ha spiegato l’esperto, di ridurre la sua massa grassa. Il target prefissato è stato raggiunto da King Toretto che dallo scorso sabato ha iniziato “un lavoro di svuotamento”.

Potrebbe interessarti anche: La dieta di Caterina Balivo: i segreti per un fisico sempre in forma

Da quando ha iniziato il percorso il pugile è dimagrito e così sono stati rivisti anche i suoi pasti come anche i piani di allenamento. Scardina così come ha spiegato lo specialista che lo segue, è passato da una dieta che vede ridotti i carboidrati e maggiori grassi e tre giorni di adattamento.

Gli ultimi giorni sono dedicati ad una dieta “più restrittiva” ha sottolineato Scrigna cambiando così tutto ciò che il pugile può mangiare. Se prima, infatti, si prevedevano 100 grammi di riso, 200 di carne bianca e 300 di verdure per un pasto,  adesso si va verso la scelta di una bistecca di manzo con avocado, poca verdura e molto meno sodio.

“Paradossalmente, nel periodo più vicino all’incontro può permettersi alimenti non utilizzati in questi mesi perché troppo grassi, come il cioccolato extra-fondente” ha rivelato Scrigna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *