Che protezione solare usare in base al tipo di pelle

Che protezione solare usare in base al tipo di pelle che si ha? Ecco la risposta più indicata per ogni esigenza. 

Pelle sole
Sole (instagram @lancasterbeauty)

Che protezione solare usare in base al tipo di pelle che si ha. Ora che arriva il caldo, la protezione solare è indispensabile.

Proteggere la pelle dai raggi UV è fondamentale per evitare di avere problemi. Spesso la crema avanza dalla stagione precedente, ma come capire se è scaduta? Dietro ogni prodotto c’è un simbolo di una boccetta o tubetto con dentro una M e un numero.

La M sta per mesi e il numero per la quantità. Quindi indica per quanti mesi potete usare la crema solare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>I trattamenti rassodanti per le braccia migliori quali sono?

Come scegliere la protezione solare

Facekini
Facekini (instagram @nosop3)

Ogni stagione è meglio acquistare una nuova crema solare per evitare che non sia più efficace trascorsi tanti mesi.

Ma se odiate la crema perché appiccicosa e lascia la pelle bianca, forse sarete incuriositi da una nuova tendenza che sta prendendo piedi in Cina.

Si tratta del facekini, ossia una maschera protettiva per il viso che assomiglia ad un passamontagna ed è realizzata in gomma o lycra. Ha i fori per gli occhi, bocca e naso ovviamente e protegge dai raggi UV.

Protegge anche dalle punture di medusa, da rocce e sabbia. Per chi teme le macchie solari e tutti i problemi anche gravi legati alla pelle esposta al sole, è la soluzione migliore.

Per quanto riguarda invece le creme solari normali, scopriamo quali usare in base al tipo di pelle. Per esempio per le pelli irritate, meglio usare una crema da applicare con spugnetta e con protezione SPF 50. Nei componenti cercare ingredienti come aloe vera e acqua distillata che leniscono e rinfrescano.

Tipologie di creme solari

Per le pelli normali invece va bene una crema dalla texture leggera e che abbia sempre l’aloe vera come ingrediente ma anche altri. Deve essere idratante e non ungere.

Chi ha bisogno invece di una crema solare per uso quotidiano e da applicare sotto al make-up, è consigliata una formulazione a spray leggera.

Invece le pelli spente hanno bisogno di una crema solare leggermente colorata in modo da regalare un effetto come baciati dal sole e che corregga anche le imperfezioni.

Chi ha la pelle secca invece avrà bisogno di una formula arricchita con l’acido ialuronico, in modo da garantire un’idratazione duratura e protezione alta.

Le pelli grasse e miste hanno bisogno di una crema solare che non abbia effetto unto, quindi meglio optare per una consistenza acqua gel.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Come fanno le zanzare a trovarci? Uno studio descrive come avviene

Poi abbiamo la crema solare per chi ha pelli iperpigmentate che aiuta a combattere le macchie esistenti e previene l’apparizione di nuove. Deve essere una protezione con agente schiarente.

Crema solare
Crema solare (instagram @lancasterbeauty)

La crema con acqua termale è indicata invece per pelli delicate e anche per chi indossa lenti a contatto perché non brucia gli occhi.

Le persone che vogliono proteggersi e anche abbronzarsi possono optare per una crema protezione 30 e abbronzante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *