Coltivare l’avocado in vaso facendolo fortificare, ecco tutto quello che vi serve

Coltivare l’avocado in vaso facendolo fortificare, ecco tutto quello che dovete fare. 6 consigli per farlo crescere bene. 

Avocado
Avocado (pixabay-alice_alphabet)

Coltivare l’avocado in vaso facendolo fortificare, ecco tutto quello che dovete fare. 6 consigli per farlo crescere bene.

Non è facile ottenere una pianta dal seme di avocado coltivandolo in casa. Il processo è lungo ma non è impossibile.

L’albero di avocado cresce meglio nelle zone calde perché ha bisogno del calore per crescere bene. Ma anche nelle zone fredde può essere coltivato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Spray fissante e acqua termale per far durare il trucco in estate? Ecco le 4 regole

Coltivare l’avocado in casa

Piante avocado
Piante avocado (pixabay-blancaelenda)

Per coltivare in casa l’avocado, occorre seguire alcune accortezze. Intanto bisogna fornire una buona germinazione.

Quindi bisogna pulire bene il seme di avocado e bucarlo con 4 stuzzicadenti, così da poterlo mettere in acqua con la punta rivolta verso l’alto.

Bisogna poi cambiare l’acqua una volta a settimana per evitare che marcisca. Ci vorranno tre settimane perché il seme germogli.

Il momento migliore per coltivare l’avocado è la primavera. Quando le prime foglie saranno uscite, sarà pronto ad essere messo in vaso.

Le dimensioni del vaso sono importanti. Nelle aree in cui la temperatura scendo sotto ai 10° gradi è meglio piantare l’avocado in un vaso che si tenga in casa.

L’avocado è suscettibile al freddo. Se si vive in una zona con poco freddo, allora si può anche mettere in un vaso più grande.

Il terriccio ideale per l’avocado deve essere acido con un pH che va da 5 a 7. Il mix ideale poi è composto da torba, fibra di cocco e anche humus di lombrico diviso in parti uguali.

Si deve poi aggiungere un pugno di perlite per consentire al terriccio di aerare in modo corretto.

Il terriccio poi deve essere in grado di drenare bene l’acqua. Infatti l’avocado soffre i ristagni d’acqua.

Le cure basiche per l’avocado sono: trasferire la pianta al chiusa e tenerla vicino ad una finestra in modo che la luce entri.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Tenere lontano le zanzare con un barattolo e 3 ingredienti: ecco come fare

Se si tiene all’esterno occorre coprirla con un telo termico. Se si espone al sole usare una tela per fare ombra così che le foglie non si brucino.

Avocado
Avocado (pixabay-LibelSanRo)

L’annaffiatura deve essere costante. Se manca acqua le foglie diventeranno marroni sulle punte.

I fertilizzanti poi non devono mancare anche nei periodi più caldi. Si può usare l’humus di lombrico mettendolo sulla superficie del vaso.

La prima potatura poi deve avvenire dopo un anno, quando l’avocado avrà raggiunto i 60 cm. Si dovranno spuntare le estremità per consentire la ramificazione e far sì che cresca in una direzione unica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *