Gravidanza, una puntura di ape o di vespa è pericolosa per una donna?

Una donna in stato di gravidanza deve fare maggiormente attenzione a un’eventuale puntura di ape o di vespa? Ci sono ripercussioni sul feto?

pericolo puntura ape gravidanza
Gravidanza pericolo punture insetti (Pexels)

Una donna in stato di gravidanza deve fare maggiormente attenzione a un’eventuale puntura di ape o di vespa? Ci sono ripercussioni sul feto? Tante donne incinta si pongono questa domanda, preoccupate per il pargolo che portano in grembo. I dubbi sono leciti, onde evitare qualsiasi complicazione sul futuro bimbo. Chi è in gravidanza, infatti, si pone molteplici domande, preoccupata di tutto, ed è anche normale che sia così.

Ma le punture di ape o di vespa sono pericolose per lo sviluppo del feto? E le future mamme possono subire gravi ripercussioni? Naturalmente, dipende dalla condizione personale, ma in linea generale, non c’è alcun pericolo di salute, né per la mamma né per il futuro bambino. Certo, essere punti da un’insetto, come calabrone, ape o vespa, non è certo una bella sensazione. Come agire in questi casi?

Potrebbe interessarti anche → Troppa fame? Potrebbe essere una grave malattia, gli esami da fare

I rischi per le donne in gravidanza; la puntura di insetto fa male?

puntura vespa gravidanza
Ape che va verso il fiore (Pexels)

Ovviamente, bisogna stare attenti a non essere punti e a scongiurare un’eventuale allergia. Ma, tutto sommato, le punture di questi insetti non sono pericolose. Nel caso in cui accada una situazione del genere, l’importante è disinfettare la zona colpita e sciacquare con acqua fredda.

Se si è stati punti da un’ape, occorre togliere eventualmente il pungiglione rimasto conficcato nella cute, facendo molta attenzione Il pungiglione, infatti, continua a rilasciare veleno anche parecchi minuti dopo la puntura. Per alleviare il dolore e il gonfiore delle punture, che sono velenose, esistono numerosi rimedi naturali.

Ad esempio, poggiare un cubetto di ghiaccio sulla zona interessata per qualche minuto sgonfia e diminuisce il dolore. Dopodiché , si può applicare l’argilla, per avere una sensazione di freschezza. Altro rimedio naturale per lenire il dolore e per sgonfiare la puntura, basta strofinare una fetta di limone sulle pelle, i primi secondi brucia, disinfettando, poi calma la situazione.

Potrebbe interessarti anche → Estate, insetti più pericolosi: quali sono, pericoli, morso, prevenzione

Stessa cosa per quanto riguarda l’aglio o l’aceto, che contrastano il veleno degli insetti. Altri rimedi possono essere la cipolla, la calendula, la melissa, l’aloe vera, l’olio di arnica. In definitiva, fatte le dovute premesse, una puntura di ape o di vespa non comporta nulla di grave, né per la donna né per il feto che ha in grembo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *