Bere il caffè prima di fare shopping: i motivi per cui non dovreste farlo

L’Università della Florida del Sud ha condotto uno studio per verificare se l’assunzione di caffè influisce sugli acquisti.

Fare Shopping
Shopping (Pixabay)

Gli articoli più letti di oggi:

Il caffè è una delle bevande più consumate al mondo. Per questo motivo è comune incontrarsi per un caffè prima di iniziare la giornata di shopping. Ma è consigliabile? Il parere degli esperti secondo le ultime ricerche.

Bere il caffè prima di fare shopping: perché non dovreste mai farlo

Il caffè è una bevanda stimolante che ci aiuta a rimanere svegli, ma ci rende anche più nervosi e impazienti. Per questo motivo, l’Università della Florida del Sud (USF) ha deciso di condurre uno studio in cui sono state valutate le persone che andavano a fare shopping dopo aver bevuto caffè e quelle che non lo facevano.

Shopping
Supermercato (Pixabay)

Questo studio è stato molto interessante perché è emerso che gli acquirenti che consumano caffeina prima di fare acquisti spendono di più rispetto a quelli che fanno acquisti senza caffè o altri stimolanti come tè o bevande energetiche. Lo studio è stato condotto rispetto a persone che hanno bevuto acqua o caffè senza caffeina, cioè caffè decaffeinato.

Alla fine dello studio si è concluso che i bevitori di caffè che hanno bevuto una tazzina prima dell’acquisto hanno speso il 50% in più rispetto a chi ha bevuto acqua o caffè decaffeinato. Si è registrato anche un aumento del 30% nel numero di articoli inseriti nel carrello della spesa.

Il caffè agisce da stimolante quando si tratta di fare acquisti

La spiegazione fornita dall’Università della Florida del Sud è che il caffè agisce come un forte stimolante. Ciò provoca il rilascio di dopamina nel cervello, che rende la mente e il corpo molto più stimolati. Questo comporta un eccesso di energia, per cui il dispendio è di solito maggiore in ogni situazione.

“Di conseguenza, il consumo di caffeina porta ad acquisti d’impulso in termini di numero di articoli che vengono sempre più acquistati”, ha dichiarato il professore della USF Dipayan Biswas.

Secondo l’Università della Florida del Sud, negli Stati Uniti, questa conclusione è stata raggiunta dopo aver condotto diversi studi. I ricercatori hanno deciso di installare una macchina del caffè all’ingresso di alcuni negozi, in modo che i clienti si fermassero a prendere un caffè prima di fare acquisti.

A circa 300 clienti è stato offerto un caffè. Metà di queste tazze conteneva 100 mg di caffeina, mentre le altre erano caffè decaffeinati. Il risultato è stato che chi beveva caffeina acquistava di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd