Svelato un segreto della regina Elisabetta: “Ecco che c’è dentro”

C’era un mistero che circondava la regina Elisabetta e che non è più tale. Ora la ricordiamo simpaticamente anche per questo dettaglio.

La regina durante una sua visita ufficiale
La regina durante una sua visita ufficiale (Foto Instagram)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Regina Elisabetta, in occasione dei funerali si parla anche di tutte le cose che lei ha fatto in vita. Il solenne evento giunge a dieci giorni dalla sua dipartita, ed ormai il dolore per la scomparsa di questa figura importantissima – una delle più importanti nate nel ventesimo secolo – ha già lasciato il posto al ricordo di tanti eventi che hanno visto la sovrana protagonista.

Come i negoziati con il Ghana per sottrarlo alla sfera sovietica ed accoglierlo nell’area atlantica, terminati con tanto di danza locale messa in scena dalla regina Elisabetta stessa. La cosa ebbe luogo nel corso di una visita ufficiale svoltasi nel 1961.

Ci sono anche tante curiosità che riguardano la regina Elisabetta. Ad esempio, si vocifera di come lei amasse guidare per gli immensi parchi di alcune delle sue tenute reali. O di quanto amasse passare non poco tempo con i suoi tanti cani, specialmente di razza Corgi.

Regina Elisabetta, resa pubblica la risposta a quel simpatico mistero

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da The Royal Family (@theroyalfamily)

E famosi sono anche i suoi vestiti e cappellini dai colori sgargianti. Ma c’è anche un altro accessorio di abbigliamento che non è passato inosservato. Si tratta della sua borsetta; come ogni altra donna sulla faccia della Terra, anche lei non ne ha mai fatto a meno. E non era solo un orpello estetico. Al suo interno la regina portava sempre qualcosa.

Ora abbiamo scoperto cosa, grazie a Miss Sally Bedell Smith, autrice del libro “Elizabeth the Queen: The Woman Behind The Throne”. La monarca, il cui nome era conosciuto in tutto il mondo, portava sempre con sé degli occhiali di lettura, delle caramelle per contrastare i cali di pressione e poi una penna stilografica. Non sia mai che ci fosse una dedica da lasciare od un documento ufficiale da firmare.

E poi ecco anche uno specchietto per controllare la propria immagine ed anche dei soldi in contanti, per delle donazioni da lasciare in chiesa. Infatti Elisabetta metteva del denaro nella sua borsetta solamente quando metteva in preventivo di andare a messa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.