Brusco calo di pressione: ti basta mangiare questi alimenti per sentirti subito meglio

Calo di pressione improvviso? Può succedere, ma non fatevi trovare impreparati e mangiate subito questi alimenti che vi faranno stare meglio in un batter d’occhio!

Malore (Canva)

Molte persone si chiedono cosa mangiare per aiutare ad aumentare la pressione bassa. Per pressione bassa (nota anche come ipotensione) si intende una pressione arteriosa inferiore a 90/60 mm Hg. Questa condizione colpisce molte persone, soprattutto con l’avanzare dell’età.

Tra il 10% e il 20% degli americani di età superiore ai 65 anni soffre in qualche misura di ipotensione. I sintomi includono svenimenti, visione offuscata, vertigini e giramenti di testa. Se non trattata, la pressione bassa può provocare un infarto o un ictus, causando danni a lungo termine al cuore e al cervello, o addirittura la morte.

Calo di pressione improvviso: mangiate questo e starete subito meglio!

Mal di testa (Canva)

Non esiste un’unica misurazione della pressione sanguigna che definisca la pressione bassa. La pressione arteriosa inferiore a 120/80 associata a sintomi di stordimento, vertigini, sensazione di svenire, battito cardiaco o debolezza è considerata bassa.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Re Carlo e Camilla non vivono più insieme sotto lo stesso tetto: parlano gli esperti della Famiglia Reale

Alcuni alimenti possono contribuire ad aumentare la pressione sanguigna, tra cui:

  • cibi a basso contenuto di carboidrati
  • bere molta acqua
  • alimenti ad alto contenuto di vitamina B12, come uova, carne, prodotti lattiero-caseari, cereali da colazione arricchiti e alcuni
  • prodotti a base di lievito alimentare
  • cibi ad alto contenuto di folati, come verdure a foglia verde scura, frutta, noci, fagioli, uova, latticini, carne, pollame, frutti di mare e cereali
  • cibi salati
  • caffeina.

Bere molti liquidi

Quando si è disidratati, il volume del sangue si riduce e di conseguenza la pressione sanguigna diminuisce. La maggior parte dei medici raccomanda di bere almeno due litri (circa otto bicchieri) di acqua al giorno. L’assunzione di acqua deve essere maggiore quando fa caldo o durante l’attività fisica.

NON PERDERTI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM E TIK TOK

Mangiare cibi salati

Gli alimenti ad alto contenuto di sale possono aumentare la pressione sanguigna. Tra le buone fonti di sale vi sono le olive, la ricotta e la zuppa o il tonno in scatola. Potete anche aggiungere sale da cucina o sale marino ai vostri pasti, a seconda delle vostre preferenze.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Il principe Harry e James Hewitt: potrebbe essere lui suo padre? La dichiarazione scioccante

Bere caffeina

Il caffè aiuta ad aumentare la pressione bassa. Bevande come il caffè e il tè con caffeina provocano un aumento della frequenza cardiaca e un picco temporaneo della pressione sanguigna. Questo effetto è solitamente di breve durata e l’assunzione di caffeina non influisce sulla pressione sanguigna di tutti allo stesso modo. Chi beve regolarmente caffè può anche sviluppare una maggiore tolleranza ai suoi effetti sul sistema vascolare.

Aumentare l’assunzione di B12

La vitamina B12 svolge un ruolo fondamentale nell’aiutare l’organismo a produrre globuli rossi sani. La mancanza di questa importante vitamina può causare anemia, che abbassa la pressione sanguigna e può provocare emorragie eccessive, nonché danni agli organi e ai nervi. Gli alimenti ricchi di vitamina B12 sono le uova, il pollo, il pesce come il salmone e il tonno e i latticini a basso contenuto di grassi.

Fate il pieno di folato

Il folato (noto anche come vitamina B9) è un’altra vitamina essenziale presente in alimenti come asparagi, broccoli, fegato e legumi come lenticchie e ceci. Una carenza di folato può avere molti degli stessi sintomi di una carenza di vitamina B12, causando anemia che porta a un abbassamento della pressione sanguigna.

Ridurre i carboidrati

Gli alimenti ad alto contenuto di carboidrati, in particolare quelli trasformati, tendono a essere digeriti molto rapidamente rispetto ad altri alimenti. Questo può portare a cali improvvisi della pressione sanguigna. In alcuni studi è stato dimostrato che una dieta a basso contenuto di carboidrati aiuta a compensare l’ipotensione, soprattutto negli adulti più anziani.

Ridurre le dimensioni dei pasti

Quando si consuma un pasto abbondante, il corpo impiega molte più energie per digerirlo, il che può far precipitare la pressione sanguigna. Questo è un problema soprattutto per chi salta la colazione e per chi fa il digiuno intermittente: saltare i pasti può spesso portare a mangiare troppo in seguito per compensare. Anche se non si riduce la quantità complessiva di cibo, fare pasti più piccoli durante la giornata è più salutare sia per la digestione che per il flusso sanguigno.

Vacci piano con l’alcol

Tra i suoi numerosi effetti negativi sulla salute, l’alcol disidrata e abbassa la pressione sanguigna riducendo il volume del sangue. Quando bevete, assumete un atteggiamento responsabile. Cercate di bere un bicchiere d’acqua dopo ogni bevanda alcolica per evitare la disidratazione.

Mantenere una pressione sanguigna normale è molto importante per la salute del cuore e delle arterie ed è importante tenere sotto controllo i propri livelli in modo da poter apportare le modifiche necessarie prima che si verifichino problemi di salute. Se la pressione arteriosa è normale, bisogna comunque cercare di controllarla almeno una volta ogni anno o due. Se avvertite uno dei sintomi della pressione bassa, contattate uno dei nostri esperti cardiologi e vi aiuteremo a elaborare un piano per evitare problemi futuri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.