La cucina dopo Natale è un disastro | Trucchi e consigli per farla splendere in poche mosse

Da dove partire a pulire la cucina dopo le abbuffate di Natale? Si devono seguire alcuni accorgimenti importanti nella rimessa in ordine dei vari ambienti, vediamoli subito tutti.

Pulire la cucina sporca dopo le feste
Cucina sporca dopo le feste (Fonte Foto AdobeStock – Inran.it)

Natale è arrivato e con lui anche le prime abbuffate di fine anno. Pranzi e cene con amici, colleghi, parenti e bambini che hanno implicato grande sforzo organizzativo e molte volte tante ore ai fornelli per sbrigare le doverose faccende culinarie che proprio le festività (spesso) ci impongono. Per via però del grande vai e vieni che si viene a creare in casa però può succedere che in questi giorni di festa non si abbia il tempo di rassettare e riordinare tutto al meglio in cucina.

Per poter però ripartire con l’anno nuovo occorre mettere in ordine tutto per organizzare le idee, rinfrescando magari anche quegli angoli della cucina che finora erano rimasti poco attenzionati. Serve anche ripristinare l’igiene del luogo di lavoro, ma tutto sempre con massimo criterio e qualche trucco indispensabile che ora andiamo ad elencarvi.

Pulire casa dopo le feste di Natale: tutti i trucchi da mettere in pratica

Pulire il frigo ingiallito
Pulire a fondo il frigo (Fonte Foto AdobeStock) – Inran.it

Le massaie più esperte sapranno che quando si sistemano le stanze occorre sempre partire dall’alto verso il basso in modo che la polvere e lo sporco cadano verso il basso e non vadano a risporcare zone già lucidate. Partire quindi sempre dai pensili più alti, i lampadari, per scendere poi sul ripiano di lavoro, il forno, la lavastoviglie, il frigo ed infine il lavabo, i bidoni dell’immondizia ed il pavimento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Dovresti sempre pulire così la friggitrice ad aria altrimenti i tuoi piatti saranno sempre meno buoni

1) Piano di lavoro e piano cottura

Si passa poi al luogo forse più intasato e messo a soqquadro durante i pranzi e le cene di Natale, ovvero il ripiano di lavoro. Vanno prima lavati tutti i piatti sporchi, a mano oppure in lavastoviglie, in modo che intanto il primo strato di caos scompaia in un attimo. Riposizionare poi nelle apposite ante (precedentemente ripassate con una soluzione di acqua e aceto di vino bianco per sgrassare) i piatti e la cristalleria, le teglie e le padelle pulite. Disinfettare quindi sempre con dell’aceto anche il lavandino, il piano di lavoro, il fornello dopo aver pulito singolarmente tutti i fuochi. Per la pulizia del forno invece ti rimandiamo alla lettura del seguente articolo, in cui spieghiamo i prodotti migliori da usare durante l’operazione in questione.

LEGGI ANCHE QUESTO ARTICOLO → Questi oggetti non devi più lavarli con il detersivo | Errore madornale che rovina tutto

2) Pulire il frigo

Abbiamo già visto come pulire lo sportello del frigorifero e sbiancare le guarnizioni, ma forse è meglio ricapitolare. Durante le giornate di festa il frigo è uno degli ambienti che viene maggiormente sovraccaricato di ogni pietanza e varietà di cibo, spesso si tende a inserire anche più merce di quella che effettivamente riesce a starci con il rischio che si sporchino i ripiani oppure il fondale, oltre riempire l’ambiente di odori tra i più disparati. Togliere tutto dal frigo e sgrassarlo per bene gioverà all’igiene dell’ambiente e alla salubrità del cibo conservato (oltre a farvi capire che cosa è rimasto dopo le feste evitando di buttare via cibo inutilmente!).

NON PERDERTI ANCHE –> Devi pulire a fondo il forno prima di Natale | Il trucco per sciogliere lo sporco in un lampo

3) Pulire la pattumiera

Impossibile sistemare la cucina senza dare un ordine anche alla pattumiera, soprattutto se questa è posizionata sotto il lavandino. Serve quindi gettare via i sacchetti pieni e lavare a fondo i bidoncini, potete svolgere questa operazione anche dentro la doccia o nella vasca del bagno per evitare di bagnare tutta la cucina. Togliete anche tutte le briciole dentro il mobile e reinserire i bidoni asciutti con i nuovi sacchetti.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

4) Lavare il pavimento ed il battiscopa

Infine il pavimento, probabilmente più sporco del solito per via del ragù schizzato sul tappeto traversina appoggiato a terra (da lavare anche quello in lavatrice se lo avete), oppure per avanzi di briciole di pane o farina caduti durante le preparazioni. Passate la scopa o l’aspirapolvere e lavate il tutto con una soluzione di acqua calda, detersivo con sapone di Marsiglia ed un cucchiaio di bicarbonato: la superfice ed il battiscopa diventeranno come nuova e profumatissimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.