Asciugatrice: ti insegno un trucco per risparmiare tempo e denaro, metti questo nel cestello e vedrai

Come fare in inverno ad asciugare prima i panni in asciugatrice ed evitare che si formi quell’umidità fastidiosa che si annida sui muri? Ti sveliamo il trucco per risparmiare tempo e denaro. Fai così. 

acqua asciugatrice riciclo
Asciugatrice (Canva) – Inran.it

Mai come in inverno l’incubo umidità incombe nelle case di tutte le famiglie. Questo problema incide molto in termini di salute fisica intaccando sensibilmente il sistema respiratorio ma anche la salubrità dei muri che in questo modo stagione dopo stagione iniziano a corrodersi e macchiarsi. Abbiamo già visto nell’articolo “Umidità in casa: cosa fare per sbarazzarti velocemente del problema” come poter debellare la causa sul nascere, e sicuramente uno dei sistemi migliori consiste nell’utilizzare l’asciugatrice il cui utilizzo permette di ridurre il tempo dedicato a fare il bucato.

Usando questo elettrodomestico infatti non serve più stendere i panni in casa e aspettare che asciughino portando quindi anche alla formazione di umidità negli ambienti circostanti. Inserendo il bucato nel cestello infatti bastano poche ore per avere abiti e camice completamente asciutte, e talvolta anche senza pieghe. E se invece dobbiamo asciugare pesanti maglioni di lana e jeans che impiegano moltissimo tempo e ci costringono ad usare l’asciugatrice moltissime ore prima di avere capi perfettamente asciutti? Esiste un trucco molto utile per ridurre i tempi di utilizzo e sprecare meno soldi in bolletta.

Asciugatrice, così i panni si asciugano prima: il trucco del cestello

Signora che carica l'asciugatrice
Signora che carica l’asciugatrice (AdobeStock – Inran.it)

Ovviamente i maglioni di lana pesanti, capi termici, calze spesse e jeans sono quelli che utilizziamo maggiormente in questo periodo dell’anno in cui le temperature sono spesso anche sotto zero. Per asciugare questo genere di capi però serve molto tempo ed energia visto che l’asciugatrice deve lavorare più ore per assolvere al suo compito. Come fare per ridurre i tempi e non incidere sulla bolletta finale?

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Addio alle stoviglie opache: metti questo in lavastoviglie e risolvi subito il problema

Esiste un trucco molto ingegnoso, spesso sconosciuto, che permette di eliminare l’umidità di troppo dei capi durante i primi minuti di asciugatura e consentire quindi alla macchina di completare l’operazione nei tempo standard usati per abiti più leggeri. Se non conoscete ancora il sistema dell’asciugamano pulito ve lo spieghiamo noi. Vi basteranno appena 15 minuti.

LEGGI ANCHE –> Addio alla muffa dalle piastrelle della doccia | Il trucco facile e veloce che tutti dovrebbero conoscere

Inserite in asciugatrice i capi da asciugare ancora umida dell’acqua accumulata in lavatrice. Aggiungete all’interno del cestello però anche un asciugamano completamente asciutto, meglio se nuovo e ancora soffice delle fibre che lo compongono. Quindi azionare l’elettrodomestico e farlo andare per 15 minuti esatti. Trascorso il tempo indicato riaprire lo sportello e togliere l’asciugamano che sarà completamente fradicio dell’acqua in eccesso presente nei maglioni e negli altri capi pesanti presenti.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTO CONTENUTO –> Mettine un po’ in un sacchetto se vuoi un bucato sempre profumato: ti basta un secondo

Si tratta di un trucco molto semplice che vi consente di ridurre di molto i tempi di asciugatura ma anche di evitare che l’umidità in eccesso si propaghi per la casa o la lavanderia rovinando i muri. L’asciugamano quindi va strizzato in un lavandino e poi reinserito nel cestello per essere asciugato con il resto della roba.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

L’unico accorgimento che vi diamo è sempre quello di assicurarvi che la vostra asciugatrice sia pulita e igienizzata in modo che anche i capi escano profumati e senza residui di detersivo oppure addensanti. Pulire bene il cestello e la guarnizione almeno una volta al mese è la soluzione migliore da fare, soprattutto in inverno quando il suo uso è maggiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.