Hai mai sentito parlare dell’olio di noci? Puoi farlo in casa ed usarlo in tanti modi diversi

L’olio di noci è un degno sostituto dell’olio di oliva extravergine: conoscete le sue proprietà? Vediamo come realizzarlo a casa per avere un tesoro in dispensa. 

Noci spezzate gheriglio
Noci (Canva – Inran.it) –

A differenza del cugino olio extravergine di oliva, l’olio di noci è misconosciuto dalla maggior parte delle persone che non sanno neppure della sua esistenza, e tantomeno dei tanti usi per cui è un ottima soluzione. Proprio come le noci, anche l’olio possiede le stesse identiche proprietà salutistiche, consumato quotidianamente (1 cucchiaio a pasto), apporta una serie di benefici molto importanti. In particolare aiuta a diminuire il colesterolo totale e quello cattivo LDL, riduce però anche i trigliceridi nel sangue e l’apoproteina B, ovvero la proteina legata alle malattie cardiovascolari.

Questo perchè possiede alte concentrazioni di acidi grassi insaturi buoni, vitamina C ed E, ferro, zinco, potassio e calcio. Può essere considerato un degno sostituto dell’olio evo anche grazie la presenza di Omega-3, Omega-6 e Omega-9, importantissimi anche per combattere i radicali liberi e aiutare il metabolismo dei lipidi.

L’assunzione di questi grassi polinsaturi “permette la formazione di prostaglandine, trombossani e leucotrieni, sostanze preziose perché favoriscono la vasodilatazione, hanno un effetto anti-infiammatorio e riescono a ridurre il colesterolo cattivo nel sangue” (ideegreen.it). Detto ciò, vediamo come poter fare l’olio di noci direttamente a casa nostra in pochi semplici passaggi.

Olio di noci, come realizzarlo a casa. Mai più senza

Olio di noci bottiglia vetro
Olio di noci (Canva – Inran.it)

Ovviamente questo tipo di prodotto di può acquistare online ma anche in tutti i negozi specializzati legati all’erboristeria e nei grandi ipermercati dove la scelta merceologica è più ampia. Essendo estratto a freddo (come l’olio evo) il prezzo è tendenzialmente alto: mediamente una bottiglia da 250 ml costa circa 18 euro a salire.

NON PERDERTI ANCHE –> Il trucco per pulire, disinfettare e profumare il materasso: ti serve un solo ingrediente che hai in casa

Se invece siete dei temerari e volete cimentarvi a casa, ecco il procedimento. Per prima cosa rompere i gherigli ed estrarre le noci che andranno ben pulite. Quindi farle bollire in acqua dissalata per circa 1 ora a fuoco medio, trascorso il tempo indicato disporre il frutto sulla lastra del forno (dopo averlo tamponato bene con un canovaccio) e e farlo tostare a 200° C per circa 25 minuti. Questo passaggio permetterà alle noci di eliminare l’amido e l’umidità rimasta.

LEGGI ANCHE –> Succo di limone: come usarlo nelle pulizie di casa per sgrassare, disinfettare e pulire a fondo

Vanno poi inserite in un robot da cucina e ridotte in poltiglia: vi accorgerete infatti che dopo circa 8-10 minuti di creerà una sorta di composto oleoso molto grossolano, è l’inizio del processo di formazione dell’olio. Versare il composto all’interno di una pressa, oppure versarlo all’interno di un canovaccio pulito e pressarlo per almeno 24 ore con un peso molto pesante.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Il trucco per pulire e disinfettare il bagno in poche mosse | Trucchi furbi che devi conoscere

Trascorso il tempo troverete il vostro olio sul fondo del recipiente. La parte solida invece non buttatela, potete usarla per creare un ottimo sugo per la pasta oppure farcire una faraona o arricchire dei tramezzini con la maionese. L’olio ottenuto va travasato in una bottiglietta di vetro scuro e chiusa ermeticamente, si conserverà per almeno 2 mesi prima di diventare rancido.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Invece l’olio di noci per che cosa può essere usato? Oltre a condire l’insalata, tartare di pesce o uova al tegamino, è ottimo anche per fare degli impacchi sui capelli rovinati. Lasciato in posa almeno 30 minuti e massaggiato anche sulla cute regalata una bella sensazione di setosità alla fibra capillare, procedere poi con lo shampoo. Va bene anche per ammorbidire le cuticole delle mani durante l’inverno quando sono particolarmente secche e inspessite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.