Allì: il farmaco senza ricetta che promette di aiutarti a dimagrire | Tutto quello che devi sapere

Come funziona Allì, il farmaco per dimagrire che richiede una routine rigorosa da seguire affinché abbia effetto. Come funziona e quanto costa.

Una confezione di Allì
Una confezione di Allì (Foto eBay – Inran.it)

Allì è il farmaco per dimagrire molto in voga da mesi. Non c’è bisogno di alcuna ricetta medica per il suo acquisto e questo prodotto funziona grazie al principio attivo noto come orlistat. È noto sin dal 2007 negli Stati Uniti. La sua assunzione non manca di manifestare degli effetti collaterali, a volte.

Ma l’Allì, che è un farmaco per dimagrire comunque alquanto delicato, necessita di essere assunto per forza di cose in accoppiata con una dieta corretta e che sia adatta alle persone affette da obesità. È richiesta una soglia minima di indice corporeo di 28 kg/m2, che è il limite dal quale parte la condizione di sovrappeso. Da 30 kg/m2 in poi parte invece la condizione di obesità.

In che cosa consiste questo farmaco? In un flacone ripieno di polietilene, capsule ed un contenitore per il loro trasporto. E non manca ovviamente l’immancabile prospetto informativo, come imposto dalla legge. Inoltre è presente anche in diario alimentare sul quale annotare tutti i passi compiuti nella dieta che si sta portando avanti.

Allì, quanto peso fa perdere questo farmaco per dimagrire e il prezzo

Una scatola di Allì
Una scatola di Allì (Foto eBay – Inran.it)

Il costo dell’Allì non è indifferente. Questo farmaco per dimagrire ha un prezzo consigliato di 69,29 euro. In totale è costituito da 84 capsule da prendere nella quantità di tre al giorno, ovvero a colazione, pranzo e cena, per ventotto giorni. È possibile anche seguire una terapia con l’assunzione di due compresse al giorno, per un mese e mezzo di terapia.

In breve, il funzionamento dell’Allì consiste nell’impedire all’intestino di assorbire i grassi, che così finiscono con l’essere espulsi seguendo tutte le fasi della digestione. Tutte le rilevazioni fin qui compiute riferiscono di un dimagrimento del 3% ulteriore in aggiunta a quanto accadrebbe con la sola dieta seguita. Ma molto dipende da soggetto a soggetto.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Burro, olio e margarina: tutti i falsi miti da sfatare | Una svolta che cambierà tutto

Ma rispetto ad esempio agli integratori per dimagrire, questo farmaco viene riconosciuto ufficialmente come un qualcosa di utile per smaltire i chili in eccesso. Tra gli effetti collaterali noti c’è quello di una possibile interferenza nell’assorbimento delle vitamine A, D, E e K, ovvero tutte quelle idrosolubili. In questo caso è compatibile la assunzione di un integratore polivitaminico.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Finocchio: si può mangiare a dieta? Ecco cosa dicono gli esperti in merito

Gli effetti collaterali noti e chi non può prenderlo

Inoltre va evitata la concomitante assunzione di questo prodotto con gli anticoncezionali orali. Ed ovviamente si tratta di un qualcosa che non è assolutamente adatto a bambini ed a soggetti affetti da patologie in corso, specialmente di tipo epatico o renale. Gli altri casi in cui l’Allì va evitato sono:

  • ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti;
  • trattamento concomitante con ciclosporina o anticoagulanti orali;
  • sindrome da malassorbimento cronico;
  • colestasi;
  • gravidanza;
  • allattamento.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Liquirizia: conosci tutti i suoi benefici e le sue proprietà? Mettiti comodo perché sono tantissime

Gli effetti collaterali più noti riguardano:

  • incontinenza fecale associata a perdite oleose;
  • flatulenza con emissione di feci;
  • urgenza di defecazione;
  • feci oleose e soffici;
  • dolore addominale;
  • cefalea;
  • infezioni respiratorie;
  • problemi gengivali;
  • infezioni urinarie;
  • ipoglicemia;
  • influenza;
  • affaticamento;
  • irregolarità mestruale;
  • ansia;
  • reazioni allergiche;
  • gravi difficoltà respiratorie;
  • sudorazione;
  • eritema;
  • prurito;
  • gonfiore del viso;
  • battiti cardiaci accelerati;
  • collasso;
  • sanguinamento anale;
  • diverticolite;
  • comparsa di vesciche sulla pelle;
  • forti dolori addominali causati da calcoli biliari;
  • epatite;
  • pancreatite.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Come sempre avviene con qualsiasi farmaco o medicinale, anche in questo caso è assolutamente vietato agire alla leggera. E pur non essendoci la necessità di esibire una regolare ricetta medica, è sempre bene rivolgersi ad un medico curante o ad un esperto in ambito alimentare prima di procedere con l’assunzione di questo prodotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.