Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Aminoacidi bcaa: vantaggi e come si assumono

Gli aminoacidi bcaa, denominati anche ramificati, si caratterizzano per essere formati da Isoleucina, Leucina e Valina e rappresentano qualcosa come il 35% degli aminoacidi che si trovano all’interno di un muscolo. Rispetto a tutte le altre tipologie di aminoacidi, quelli BCAA sono in grado di sorpassare il sistema metabolico epatico e vanno a svolgere la propria azione direttamente nell’attività dei muscoli.

La loro azione è essenzialmente quella di portare azoto per la sintesi di altri aminoacidi fondamentali, come ad esempio l’alanina e la glutamina. In questo modo, permette di svolgere un’attività anticatabolica direttamente sui muscoli.

Quali sono i vantaggi dell’integrazione di aminoacidi BCAA

Tra i principali vantaggi troviamo sicuramente il fatto di garantire una stimolazione superiore in riferimento alla sintesi proteica, ma anche un notevole incremento della resistenza dei muscoli: tutto merito, in questo secondo caso, del contrasto all’afflusso di triptofano libero all’interno del cervello. Il triptofano si caratterizza per essere un aminoacido fondamentali che, esattamente nel momento in cui i BCAA cominciano ad essere impiegati alla stregua di substrato energetico, fa il suo ingresso nel cervello, in cui avviene la conversione in serotonina, ovvero un neurotrasmettitore cerebrale che è quella che provoca la sensazione di affaticamento e stanchezza. Proprio quest’ultima è la ragione per cui spesso i BCAA vengono usati prima di iniziare l’allenamento.

Quali sono i vantaggi dell’integrazione di aminoacidi BCAA

Tra gli altri vantaggi troviamo anche il fatto che tali aminoacidi vanno a limitare lo sviluppo dell’ammoniaca, così come riescono a garantire un quantitativo di energia superiore nel corso dei vari allenamenti in cui viene richiesto uno sforzo fisico maggiore. Questa caratteristica è strettamente legata con il fatto che i BCAA, nel corso della fase di ossidazione, vanno a sviluppare alanina, fondamentale poi per la formazione della gluconeogenesi all’interno del fegato, con un ruolo fondamentale per l’equilibrio dei livelli di glicemia. Inoltre, gli aminoacidi ramificati hanno un ruolo fondamentale nella sintesi della glutamina. Infine, tali aminoacidi, esattamente come avviene con gli steroidi, riescono a svolgere meglio la loro azione nel momento in cui il muscolo attraversa una fase catabolica, causata piuttosto di frequente da una dieta ipocalorica. Gli aminoacidi ramificati sono in grado di dare una mano nella prevenzione della perdita dei muscolari nel corso di diete particolarmente limitanti. Tra gli altri vantaggi troviamo un recupero migliore e un sistema immunitario che si dimostra più efficace.

Perché vanno assunti prima di allenarsi

L’assunzione di questo tipo di aminoacidi prima di eseguire un allenamento va ad alterare la risposta garantita da degli ormoni anabolici: nello specifico si tratta dell’insulina, dell’ormone della crescita e del testosterone. Non dobbiamo dimenticare anche come i BCAA sono in grado di garantire al corpo un’energia decisamente maggiore, andando ad evitare che il triptofano penetri nel cervello.

I vantaggi di assumerli nel corso di un allenamento

Quando questo tipo di aminoacidi vengono assunti nel corso di un’attività fisica sono in grado di abbassare la degradazione proteica che insorge all’interno dei muscoli scheletrici durante una serie specifica di esercizi. Inoltre, tali BCAA possono dare una mano anche per dare sollievo alla parte del corpo maggiormente affaticata nel corso della seduta di allenamento.

I vantaggi di assumerli alla fine di un allenamento

Quando la somministrazione di tali aminoacidi avviene alla fine di un allenamento ha essenzialmente lo scopo di garantire una migliore sintesi proteica, riducendo il catabolismo che segue l’attività fisica e contribuendo a riequilibrare le riserve energetiche.

Può essere utile un dosaggio elevato di BCAA?

Un dosaggio eccessivo di BCAA non può comportare alcun tipo di effetto positivo. Costruire una massa muscolare nuova è un processo che si verifica grazie alla sintesi proteica, promossa dai vari sistemi di ipertrofia muscolare, così come lo sviluppo di nuove miofibrille è condizionato decisamente dallo stress fisico che si realizza durante l’allenamento, ma anche dall’apporto energetico e dalla giusta somministrazione di aminoacidi essenziali.

Secondo i più recenti studi, la sintesi proteica incrementa fino a toccare una certa soglia, ma mai in maniera infinita. Ecco spiegato il motivo per cui l’integrazione di aminoacidi ramificati in una fase di surplus calorico provocherebbe solamente un’assunzione di calorie che non servono a nulla per terminare tale processo.

Le caratteristiche degli integratori di BCAA

Le caratteristiche degli integratori di BCAA

La peculiarità di questo tipo di integratori è sicuramente quella di avere una forma libera. In poche parole, possono evitare di passare sia all’interno del fegato che nell’intestino senza avere la necessità di subire un processo digestivo. In questo modo, nel giro di brevissimo tempo finiscono all’interno del flusso di sangue e la loro assunzione può essere quasi paragonata ad un’infusione mediante endovena. Alcuni esperti come Lyne Norton consigliano di consumare tali aminoacidi anche nell’intervallo di tempo tra un pasto e quello successivo.