Anauran: a cosa serve, controindicazioni e posologia

431

Anauran è un medicinale che viene impiegato sia in soggetti adulti che nei bambini per la cura di forme croniche o acute dell’otite. All’interno di questo prodotto troviamo come principi attivi la neomicina solfato, la lidocaina cloridrato e la polimixina B solfato. Proprio per via della presenza di quest’ultimo elemento, può tornare molto utile anche per il trattamento delle otomicosi, che sono le otiti che vengono provocate da parte di alcuni funghi.

Anauran composizione

Anauran composizione

Si tratta di un farmaco utilizzato per la cura di diverse forme di otiti che riesce a svolgere la sua azione benefica tramite la combinazione tra i due chemio-antibiotici, ovvero la neomicina e la polimixina B, e l’anestetico locale, ovvero la lidocaina, che consentono di contrastare in maniera efficace il dolore collegato all’otite.

Anauran controindicazioni

Anauran è un farmaco che non deve essere mai utilizzato dal soggetto che soffre di allergia o ipersensibilità nei confronti della polimixina B solfato, ma anche rispetto alla neomicina solfato e alla lidocaina cloridrato o a uno dei vari eccipienti che si trovano all’interno di tale farmaco. Si sconsiglia l’impiego di Anauran anche nel caso in cui il paziente abbia la membrana timpanica perforata, soprattutto per via che si potrebbero verificare dei danni notevoli all’orecchio.

Anauran precauzioni per l’uso

Prima di utilizzare questo farmaco è sempre meglio chiedere consiglio al proprio medico o al farmacista. Un impiego che dura per diverso tempo per via topica di Anauran, infatti, può portare a degli episodi di sensibilizzazione. In quest’ultimo caso, è fondamentale bloccare immediatamente la terapia e consultare il medico per capire cosa si possa fare in alternativa. Nel caso in cui ci siano delle infezioni profonde o particolarmente difficili da contrastare è meglio associare l’uso di Anauran con delle terapie antibiotiche adeguate. Esattamente come con simili terapie antibiotiche, anche una cura prolungata nel tempo a base di Anauran può comportare lo sviluppo di nuove infezioni denominate superinfezioni, che vengono causate da germi che si caratterizzano per essere molto difficili da debellare con le precedenti cure antibiotiche. Tra i vari principi attivi troviamo la neomicina, che può provocare un abbassamento definitivo dell’udito. Il pericolo di poter danneggiare l’orecchio si alza notevolmente nel caso in cui si faccia un uso prolungato di Anauran. Per questa ragione, si consiglia di iniziare una terapia che non vada oltre i dieci giorni di fila. Nel caso in cui il paziente sia stato colpito da una reazione di natura allergica oppure sia resistente rispetto ad altri antibiotici che somigliano molto alla neomicina, allora c’è la possibilità che tali problematiche insorgano anche con un trattamento a base di Anauran. La presenza all’interno di questo medicinale di benzalconio cloruro e di glicole propilenico può dar luogo, in alcuni casi, a delle irritazioni sulla cute.

Anauran in gravidanza

Durante la gravidanza o anche nel corso dell’allattamento con il latte materno, prima di iniziare un trattamento a base di Anauran è sempre meglio chiedere consiglio al farmacista o al proprio medico, che lo prescriverà solo se veramente necessario e attuando un controllo diretto e costante. Particolare cautela deve essere posta nel suo impiego anche nel periodo dell’allattamento.

Anauran posologia

Ovviamente è il medico che deve prescrivere la modalità d’uso di questo farmaco ed è a lui o al farmacista che è necessario rivolgersi per ogni sorta di dubbio, tenendo sempre a mente che non bisogna andare oltre le dosi che vengono raccomandate. Nelle persone adulte, la dose consigliata da non superare è di 4-5 gocce, per un massimo di 2-4 volte al giorno. Nei bambini, invece, la dose suggerita è pari a 2-3 gocce, per un massimo di 3-4 volte ogni giorno.

Anauran modalità d’uso

Anauran modalità d’uso

Le gocce devono essere versate direttamente all’interno dell’orecchio, cercando di mantenere la testa piegata su un lato per almeno qualche minuto. Questo farmaco non si può utilizzare in nessun altro modo, mentre fino ad oggi non sono stati rinvenuti dei casi di sovradosaggio. Nel caso in cui si dovesse dimenticare di somministrare una dose di Anauran, non bisogna raddoppiarla successivamente.

Anauran effetti indesiderati

Tra gli effetti collaterali che si potrebbero verificare con l’utilizzo di Anauran troviamo sicuramente un danneggiamento dell’orecchio, così come lo sviluppo di irritazioni sull’orecchio e una reazione allergica della pelle, spesso associata a prurito. In ogni caso, se dovessero insorgere tali problemi, il suggerimento migliore da seguire è quello di contattare immediatamente il proprio medico.