Antalfebal, antinfiammatorio per bambini

Antalfebal è un medicinale analgesico, antinfiammatorio e antipiretico. Disponibile per bambini in confezioni da 100mg/5ml di sospensione orale, è generalmente utilizzato per poter trattare condizioni come quelle di dolore da lieve a moderato, e febbre.

Antalfebal
credit: stock.adobe.com/zinkevych

È opportuno evitare la Antalfebal nel caso di allergia e ipersensibilità all’ibuprofene o altro farmaco antinfiammatorio al colorante Rosso Allura AC o altro ingrediente di Antalfebal, così come pregresse manifestazioni di reazione allergica dopo l’assunzione di acido acetilsalicilico o altri farmaci antinfiammatori non steroidei, contraddistinti principalmente da attacchi di asma, gonfiore della membrana mucosa del naso, reazioni cutanee.

È inoltre necessario evitare l’uso di questo medicinale in caso di sanguinamento o ulcere gastroduodenali attive, pregressa alterazione della funzione renale o epatica grave, insufficienza cardiaca grave, perdita significativa di liquidi a causa di vomito e diarrea.

Cosa sapere prima dell’uso

Per poter minimizzare gli effetti indesiderati è bene usare la dose minima efficace per il minor tempo possibile e non superare comunque la dose raccomandata senza un parere del medico.

Interazioni

Come tutti i medicinali, anche Antalfebal può influenzare o essere influenzato da altri medicinali. Le principali interazioni del farmaco sono quelle con medicinali con effetto anticoagulante e medicinali che riducono la pressione alta.

Considerato che anche altri farmaci potrebbero interagire con Antalfebal, consigliamo di parlare con il proprio medico dell’elenco integrale dei medicinali e dei prodotti da banco che si stanno assumendo.

Uso in gravidanza

Antalfebal è stato progettato specificamente per l’utilizzo pediatrico di breve durata. Pertanto, a meno di diversa indicazione da parte del medico, è opportuno evitare l’uso di questo medicinale in gravidanza, soprattutto nell’ultima fase, quando potrebbe creare dei problemi alla mare e al bambino.

Uso in allattamento

E’ stato rilevato che piccole quantità di ibuprofene, il principio attivo del medicinale, e dei suoi prodotti catabolici, sono secreti nel latte materno. Non sono però noti i rischi per il lattante: si consiglia dunque di parlarne con il proprio medico di riferimento, al fine di verificare con l’operatore sanitario i vantaggi e gli svantaggi di tale approccio.

Dosaggio

Dosaggio Antalfebal
credit: stock.adobe.com/drubig-photo

È necessario usare Antalfebal attenendosi alle indicazioni contenute nel foglio illustrativo e sulla base delle informazioni condivise con il proprio medico. Salvo diverse indicazioni, sarà possibile seguire la seguente tabella di riferimento:

  • Bambini da 6 – 8 mesi (circa 5 – 6 kg): dose singola di 2,5 – 5 ml (equivalente a 50 – 100 mg di ibuprofene), dose giornaliera complessiva fino a 7,5 ml (equivalente a massimo 150 mg di ibuprofene);
  • Bambini da 9 – 12 mesi (circa 7 – 9 kg): dose singola di 2,5 – 5 ml(equivalente a 50 – 100 mg di ibuprofene), dose giornaliera complessiva fino a 10 ml (equivalente a massimo 200 mg di ibuprofene);
  • Bambini da 1 – 3 anni (circa 10 – 15 kg): dose singola di 5 ml (equivalente a 100 mg di ibuprofene), dose giornaliera complessiva fino a 15 ml (equivalente a massimo 300 mg di ibuprofene);
  • Bambini 4 – 6 anni (circa 16 – 20 kg): dose singola di 7,5 ml (equivalente a 150 mg di ibuprofene), dose giornaliera complessiva fino a 20 ml (equivalente a massimo 400 mg di ibuprofene);
  • Bambini 7 – 9 anni (circa 21 – 29 kg): dose singola di 10 ml (equivalente a 200 mg di ibuprofene), dose giornaliera complessiva fino a 30 ml (equivalente a massimo 600 mg di ibuprofene);
  • Bambini 10 – 12 anni (circa 30 – 43 kg): dose singola di 10 ml (equivalente a 200 mg di ibuprofene), dose giornaliera complessiva fino a 40 ml (equivalente a massimo 800 mg di ibuprofene).

Effetti collaterali

Generalmente questo medicinale è ben tollerato dai pazienti. Come tutti i farmaci, però, potrebbe dar seguito a effetti collaterali più o meno rari.

Tra quelli più comuni rammentiamo la presenza di disturbi gastrointestinali, come pirosi gastrica, mal di stomaco, nausea, flatulenza, diarrea, costipazione e lievi perdite ematiche gastrointestinali.

Cosa contiene

Il principio attivo di Antalfebal è l’ibuprofene: 5 ml di sospensione orale ne contengono 100 mg.

Gli eccipienti sono: acesulfame potassico, glicerolo, sodio benzoato (E211), polisorbato 80, saccarosio, amido di mais pregelatinizzato, acqua depurata, gomma xantano, acido citrico anidro, colorante Rosso Allura AC (E129), aroma di bubblegum consistente in aroma artificiale di anguria, aroma naturale e artificiale di anguria e aroma di miscela dolce.

Fonte

Antalfebal: Scheda Tecnica e Prescrivibilità | Torrinomedica

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Roberta Gammella. Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. E’ registrata all’Ordine Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia