Appendicite

E’ una domanda che moltissimi individui, in ansia per qualche dolore accusato ai fianchi con la paura che possa trattarsi di appendicite, si pongono: appendicite destra o sinistra? Da quale lato il dolore deve preoccuparmi?

L’appendicite, infezione dell’appendice, è un disturbo molto diffuso, abbastanza doloroso, a volte va risolto con un intervento chirurgico e, se trascurata, può trasformarsi in peritonite, disturbo ben più grave e che mette a rischio la stessa vita del paziente. Ecco, quindi, che il dubbio (e l’ansia) è legittimo.

Appendicite destra o sinistra: chiariamo subito qualche dubbio

Generalmente la sintomatologia dell’appendicite è costituita semplicemente da un dolore a livello dell’addome, verso il basso e a DESTRA dell’ombelico. Occorre specificare subito, però, che il dolore può manifestarsi anche su altre parti del corpo, creando, quindi, confusione in merito alla diagnosi iniziale del disturbo. Altri sintomi che caratterizzano l’appendicite sono anche la diarrea o anche la stipsi, vomito, nausea, febbre e gonfiore all’addome.

Se questa sintomatologia viene trascurata non è difficile che inizino a presentarsi altri sintomi ben più fastidiosi e gravi, come delle violente fitte all’addome molto dolorose.

Appendicite destra o sinistra: chiariamo subito qualche dubbio

La popolazione maggiormente colpita e rischi di complicazioni

L’appendicite colpisce per lo più individui in età compresa tra i dieci ed i trenta anni, non è assolutamente impossibile, e neanche difficile, che possa colpire, però, individui tanto in età più precoce quanto individui in età più avanzata.

Non ci sono sostanziali differenze percentuali quanto a popolazione maschile e popolazione femminile colpita dall’appendicite: in questo il disturbo non fa sconti a nessuno. Una appendicite trascurata non infrequentemente evolve in una patologia ben più dolorosa e, soprattutto, grave: la peritonite. La peritonite, e cioè una grave infiammazione del peritoneo, può mettere a grave rischio (non infrequenti i casi di exitus in seguito a peritonite) la vita stessa del paziente.

Mai sottovalutarne i sintomi, ovunque sia localizzato il dolore

Appendicite destra o sinistra: chiariamo subito qualche dubbio

Ecco perché è di fondamentale importanza non sottovalutare mai e poi mai i sintomi che possono anche solo lontanamente essere ricondotti ad una appendicite e se il dolore è accompagnato da uno o più degli altri sintomi tipici di questo disturbo, sopra enumerati, che esso sia localizzato a destra (come più indicativo di una appendicite) o a sinistra, non esitate a consultare immediatamente il vostro medico curante perché egli, con le sue competenze, possa fare una valutazione più precisa e realista delle effettive condizioni della vostra appendice.

La terapia per la appendicite consiste, nella stragrande maggioranza dei casi, nella rimozione chirurgica della appendice stessa (appendicectomia), prima che essa, a causa dell’infezione, possa provocare la pericolosa peritonite.

L’intervento di rimozione chirurgica della appendice, appendicectomia, se seguito dalle opportune cure farmacologiche, permette al paziente di riprendere a condurre un’esistenza assolutamente normale senza sostanziali mutamenti né al proprio regime alimentare né alle proprie abitudini generali di vita.