Argilla ventilata, 9 modi diversi per utilizzarla!

185
Argilla ventilata

L’argilla ventilata deve essere stata essiccata al sole. Non deve avere impurità e i grani devono essere finissimi. Questo tipo di sostanza permette uno scambio ionico buono, le sue proprietà le vediamo tra poco.

Quando andate ad acquistare l’argilla verde, vi rendete conto che ne esistono di differenti tipi. A cambiare infatti è la granulometria. Da una parte ad esempio troviamo l’argilla macinata grossa, adatta per pediluvi e impacchi. L’unica però che può essere usata per via interna l’argilla ventilata. Viene in pratica trattata grazie a un cilindro speciale dove un getto d’aria molto potente separa i granuli d’argilla dalla polvere.

Sia per uso interno che esterno

Il fatto che sia l’argilla verde ventilata quella adatta per l’uso interno, non significa che non vada bene anche per l’uso esterno. Se da una parte quindi potete usarla per realizzare bevande solubili, dall’altra va bene anche per attenuare infiammazioni e gonfiori. Vediamo quali sono i suoi principali utilizzi.

1.Potente depurativo: argilla da bere

L’argilla verde ventilata può essere utilizzata per depurare tutto l’organismo. Andate in erboristeria e chiedete quella per uso interno. Ogni sera preparate la vostra bevanda. Prendete un bicchiere e riempitelo per ¾ di acqua fredda. Metteteci un cucchiaino di argilla ventilata e mescolate a lungo usando un cucchiaio in legno. Lasciatelo riposare tutta la notte. La mattina bevete l’acqua e lasciate l’argilla sedimentata.

2. Gargarismi con l’argilla verde

Questo rimedio è molto valido nel caso ad esempio di affezioni della gola o della bocca. Potete usare l’argilla ventilata per fare sciacqui e gargarismi. Tutto quello che vi serve è un bicchiere d’acqua con dentro un cucchiaino di argilla. Lasciate riposare per due ore circa.

3. Lavaggi intimi

Un preparato di acqua e argilla ventilata come avete già visto nei punti precedenti è adatto in alcune circostanze per i lavaggi intimi, come nel caso d’infiammazione e irritazione.

4. Maschere per il viso

Maschere per il viso

L’argilla ventilata è ottima per le maschere facciali. Dovete mischiare all’argilla un po’ di acqua alla volta, fino a quando non avete ottenuto un composto cremoso. Potete poi personalizzare questa base, già da sola eccellente, con oli essenziali in base al vostro tipo di pelle. L’essenza di limone ad esempio è adatta per la pelle grassa, mentre quella di malva per la pelle secca. La maschera all’argilla verde toglie le impurità, disinfetta, sfiamma e riequilibra.

5. Impacco antiforfora

Mescolando argilla e acqua si ottiene un composto cremoso e spalmabile. E’ perfetto sia per combattere la forfora, sia per togliere il sebo in eccesso dalla cute. Può essere quindi una buona soluzione in caso di capelli grassi. Chi ha i capelli secchi invece, dovrebbe sostituirla con l’argilla bianca.

6. Dentifricio naturale

Esistono varie ricette che vi permettono di realizzare un dentifricio naturale all’argilla verde ventilata. Quella di oggi prevede l’uso di salvia essiccata (2 cucchiai), bicarbonato (2 cucchiai), chiodi di garofano (5 in tutto), argilla verde ventilata (mezzo cucchiaio).

Questo dentifricio è in polvere, quindi se volete renderlo un gel, potete mescolarlo con un po’ di gel d’aloe vera per uso interno ogni volta che lo utilizzate. Un prodotto dalle proprietà igienizzanti e sbiancanti.

7. Saponetta all’argilla verde ventilata

Argilla ventilata polvere

Utile contro l’acne, le scottature, la dermatite, gli arrossamenti e l’eccessiva produzione di sebo. Potete usarla ogni giorno per pulire la vostra pelle! Scopriamo subito come si realizza. Tutto ciò di cui avete bisogno è 1 litro di olio extravergine d’oliva, 300 ml di acqua, 128 gr di soda caustica, 4 cucchiai di argilla. Come strumentazione un frullatore ad immersione e il termometro da cucina. Per dare la forma alla vostra saponetta vi serve uno stampino. Il nostro consiglio però, se non siete esperti e non sapete già realizzarla, non è quello di seguire il procedimento che prevede l’uso di tali ingredienti, ma piuttosto il metodo alternativo, il nostro preferito perché decisamente molto più semplice!

Il metodo alternativo e semplice in pratica consiste nell’acquistare una saponetta neutra bianca, di circa 300 grammi. Dovete scioglierla con 200 ml di acqua in un pentolino. Quando è sciolto, aggiungete 2 cucchiai di argilla e mescolate fino a quando il composto non è denso. Adesso versatelo nello stampino e lasciate raffreddare per un paio di giorni. E’ un metodo molto meno pericoloso questo, perché non dovete maneggiare la soda caustica!

8. Trattamento anticellulite

Gli impacchi a base di argilla verde possono aiutare durante la lotta contro la cellulite. Potete aggiungere anche qualche olio essenziale come quello di rosmarino. Ricordatevi che dovete essere costanti nel trattamento, perché altrimenti i risultati arrivano ad arrivare.

9. Mal di testa

L’argilla verde riesce ad alleviare i classici fastidi di mal di testa ed emicrania. Preparate un composto di acqua tiepida e argilla verde. Potete applicarlo localmente e funzionerà come antidolorifico. Per ottenere effetti migliori, aggiungeteci qualche goccia di olio essenziale di lavanda.