Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Aria nello stomaco: i motivi e come provi rimedio

L’aria nello stomaco è un fenomeno piuttosto comune che, oltre essere sgradevole, può anche essere sintomi di disturbi intestinali. È possibile porvi rimedio agendo sulla dieta e utilizzando dei rimedi naturali.

Che cos’è

Che cos'è

L’aria nello stomaco è un eccesso d’aria che, a differenza di quanto si crede, non dipende strettamente da cosa si è mangiato ma dai processi digestivi. Può essere che un particolare alimento produca difficoltà digestive che fanno insorgere fenomeni di meteorismo e flatulenza. L’aria nello stomaco è formata principalmente da biossido di carbonio, ossigeno, idrogeno, azoto, e, a volte, metano. Tutti questi gas sono inodori, lo sgradevole olezzo delle flatulenze derivano dal passaggio che l’aria compie all’interno dell’intestino, dove sono presenti feci in transito e batteri digestivi che rilasciano una piccolissima quantità di zolfo. In genere, questo eccesso d’aria che si sviluppa nello stomaco viene eliminata attraverso l’eruttazione o attraverso il retto con una flatulenza.

I sintomi

I sintomi che indicano la presenza di aria nello stomaco sono il gonfiore addominale, l’eruttazione, degli episodi di flatulenza. Fenomeni come questi sono da considerarsi normali e fisiologici, soprattutto dopo aver mangiato. Se però la situazione di aria nello stomaco ha un carattere cronico, allora è necessario analizzare il problema dal punto di vista medico. L’aria nello stomaco potrebbe essere un sintomo di disturbi intestinali, come la sindrome del colon irritabile. Se durante i pasti si ingurgita troppo aria, questa viene liberata attraverso l’eruttazione, se è un fenomeno frequente questo può indicare un problema di reflusso gastro esofageo o un’ulcera peptica. A volte, l’aria nello stomaco può anche essere dolorosa e questo non va però confuso con i dolori che si presentano in concomitanza di un infarto cardiaco o dell’infiammazione dell’appendice, detta appendicite.

I motivi

I motivi per cui si forma dell’aria nello stomaco sono molti e diversi. Il gas non si genera ma è ingerito durante la masticazione. Questo disturbo è detto aerofagia e si tratta di una disfunzione che porta il soggetto a ingerire anche aria. Mangiare un po’ d’aria è normale ma non deve essere troppa, per questo motivo è meglio prestare attenzione alle proprie abitudini a tavola, come, ad esempio, mangiare o bere troppo velocemente. Anche fumare fa entrare un po’ di aria nella pancia, come anche le gomme da masticare. Chi spesso usa il chewingum aumenta la masticazione che fa iniziare i processi digestivi: aumenta al salivazione e nello stomaco arriva solo aria. Un’altra causa dell’aria nello stomaco è l’alterazione della flora batterica che causa anche problemi digestivi. Uno squilibrio dei batteri digerenti può favorire la presenza di batteri che producono troppo gas. L’aria nello stomaco può essere sintomo di un problema di digestione: celiachia e intolleranze alimentari possono causare gas in eccesso. I villi intestinali non sono in grado di assimilare certe sostanze che allora sono scartate. Queste sostanze non perfettamente digerite, durante il percorso nell’intestino, fermentano e danno luogo a gas.

I rimedi

I rimedi

Per prima cosa, in presenza di aria nello stomaco a carattere cronico cioè non saltuario, è meglio modificare le proprie abitudini a tavole e regolarsi facendo 3 pasti al giorno e 2 spuntini. La masticazione deve essere lenta e è necessario fare attenzione alla fase della deglutizione. Anche per bere con calma potrebbe essere d’aiuto, come smette di fumare e limitare l’uso di gomme da masticare. Per evidenziare quale sia la causa scatenante dell’aria nello stomaco, può essere utile tenere in diario alimentare dove si segnano tutti gli alimenti ingeriti. Inoltre, si deve segnare l’entità dei problemi di flatulenza o eruttazione per capire la corrispondenza con ciò che si mangia. Per alleviare il problema che risulta spesso imbarazzante, si possono prendere delle pastiglie di carbone attivo: è un farmaco del tutto naturale che aiutano a ridurre al quantità di gas prodotto. Il carbone vegetale può anche avere affetto sull’odore, smorzandolo. Quando ci si sente gonfi e l’aria piena di gas, soprattutto dopo i pasti, può aiutare fare dell’esercizio fisico che velocizza la digestione; basta una camminata a ritmo sostenuto. Modifica la dieta per evitare la formazione dell’aria nello stomaco è facile: è sufficiente bere the e tisane a base di menta, zenzero fresco e limone, che ha effetto anche sull’eventuale acidità di stomaco e reflusso gastro esofageo. Anche i semi aiutano la digestione, favorendo una veloce espulsione del gas senza che resti in pancia. Da provare sono i semi di girasole ottimi nell’insalata, i semi di cumino nei piatti speziati, i semi di papavero anche sul pane fatto in casa.