Gli attacchi cardiaci sono una grave emergenza medica, caratterizzati da un improvviso arresto della fornitura di sangue al cuore. Come intuibile, tale mancanza di sangue può danneggiare il cuore in maniera grave e, in alcuni casi, può essere letale.

I sintomi di un attacco di cuore possono variare, e a volte possono essere scambiati per qualcosa di molto meno grave: proprio per questo motivo è molto importante sapere a cosa prestare attenzione, fermo restando che nulla potrà sostituire la consulenza medica.

Detto ciò, i sintomi che indicano che qualcuno sta per avere un attacco di cuore includono dolore al petto, o in altre parti del corpo, sensazione di vertigini, e sudorazione. Altri sintomi sono la mancanza di respiro, la tosse o il respiro affannoso, o ancora una sensazione di ansia simile ad un attacco di panico.

Il dolore toracico di solito comporta una sensazione di pressione, con focalizzazione al centro del torace.

Di contro, mentre il dolore toracico può sembrare un ovvio indizio che si sta avendo un attacco di cuore, e il dolore può spesso essere molto grave, alcune persone possono sperimentare solo dolore minore, simile a indigestione. In alcuni casi, inoltre, le persone possono non sentire alcun dolore al petto.

“È possibile avere un attacco di cuore senza provare un dolore toracico classico’”, ha detto la British Heart Foundation. Si tratta di una “condizione più comune negli anziani, nelle donne o nelle persone con diabete, poiché tali scenari possono causare danni ai nervi che possono influenzare il modo in cui si sente il dolore”.

Dunque, se qualcuno sospetta di un attacco cardiaco in arrivo, è fondamentale contattare quanto prima il pronto soccorso e richiedere l’arrivo di un’ambulanza. Nell’attesa, è importante riposare e, dietro consiglio di personale medico e sempre che il paziente non ne sia allergico, somministrare un’aspirina, in quanto aiuta a fluidificare il sangue e a ripristinare così l’afflusso di sangue al cuore.

Fonti e bibliografia

  • Stroke Prevention Rehabilitation Intervention Trial of Exercise (SPRITE) – a randomised feasibility study. Neil Heron, Frank Kee, Jonathan Mant, Philip M. Reilly, Margaret Cupples,Mark Tully Michael Donnelly; BMC; 2017
  • Manual of Cardiovascular Medicine 5° Edition. Brian P. Griffin; Ed. Lippincott Williams and Wilkins; 2018
  • Sindromi coronariche acute (attacco cardiaco; infarto miocardico; angina instabile). Jonathan G. Howlett, MD, Clinical Professor of Medicine, University of Calgary; President, Canadian Heart Failure Society;

Revisione scientifica a cura della Dr.ssa Roberta Gammella. Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. E’ registrata all’Ordine Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli e Provincia