Bactrim, una guida all’uso di questo antibiotico

207
Bactrim

Bactrim è un medicinale che contiene una combinazione di sulfametossazolo e trimetoprim. Sulfametossazolo e trimetoprim sono entrambi degli antibiotici in grado di trattare diversi tipi di infezione causata da batteri.

Per questo motivo Bactrim può essere usato per trattare una lunga serie di condizioni di infezione, come le infezioni dell’orecchio, le infezioni del tratto urinario, le bronchiti, la diarrea del viaggiatore, la shigellosi e la polmonite da Pneumocystis jiroveci. Il medicinale può naturalmente essere usato anche per scopi non elencati nelle scorse righe.

Informazioni importanti su Bactrim

È opportuno rammentare che non bisogna usare Bactrim se si ha una grave malattia al fegato o ai reni, anemia causata da carenza di acido folico, o una storia di piastrine nel sangue basso causata dall’assunzione di trimethoprim o di qualsiasi farmaco a base di sulfametossazolo.

In ogni caso, per potersi assicurare che effettivamente l’uso di Bactrim possa essere sicuro per voi, informate il tuo medico se avete o avete avuto:

  • malattia renale o epatica;
  • carenza di acido folico;
  • asma o allergie gravi;
  • un disturbo della tiroide;
  • HIV o AIDS;
  • porfiria (un disturbo enzimatico genetico che provoca sintomi che interessano la pelle o il sistema nervoso);
  • carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi (deficit di G6PD);
  • malnutrizione.

Uso di Bactrim in gravidanza

Uso di Bactrim in gravidanza

È bene non usare Bactrim in caso di gravidanza. Potrebbe infatti generare delle ripercussioni negative sul nascituro: parlatene dunque con il vostro medico di riferimento se siete incinta o state programmando una nuova gravidanza.

Peraltro, si ricorda che sulfametossazolo e trimetoprim possono passare nel latte materno e possono dunque avere effetti negativi su un bambino che allatta al seno. Anche in questo caso, informate il medico se state allattando un bambino.

Non dare Bactrim a un bambino di età inferiore ai 2 mesi. Il medicinale può invece essere assunto dagli anziani, ma in questo caso il rischio di effetti indesiderati gravi può essere più alto, e in particolar modo negli anziani che assumono altri farmaci come la digossina o alcuni diuretici.

Come prendere Bactrim

Prendere Bactrim esattamente come prescritto dal medico. Seguite dunque tutte le indicazioni sull’etichetta di prescrizione. Non prendete questo medicinale in quantità maggiori o minori o più a lungo di quanto raccomandato.

Agitate bene la sospensione orale di Bactrim (liquido) appena prima di misurarne una dose. Utilizzare questo farmaco per il periodo di tempo prescritto. I sintomi possono migliorare prima che l’infezione sia completamente cancellata. Saltare le dosi può anche aumentare il rischio di ulteriori infezioni resistenti agli antibiotici. Naturalmente, essendo un mix di antibiotici, Bactrim non tratterà un’infezione virale come il raffreddore o l’influenza.

Ricordiamo altresì che è opportuno bere molti liquidi per prevenire i calcoli renali mentre si assume il medicinale a base di trimetoprim e sulfametossazolo e che questo farmaco può causare risultati insoliti con alcuni test medici. Pertanto, parlate con il vostro medico del fatto che state usando Bactrim.

Conservare il prodotto a temperatura ambiente lontano da umidità, calore e luce.

Cosa succede in caso di mancata dose

Prendete la dose dimenticata non appena ve ne ricordate. Tuttavia, è bene ricordare l’opportunità di saltare la dose dimenticata di Bactrim se è quasi l’ora della dose successiva programmata. Non prendete medicine extra per compensare la dose dimenticata.

Cosa evitare in caso di cure con Bactrim

Ricordiamo che i farmaci antibiotici come Bactrim possono causare diarrea, che può essere un segno di una nuova infezione. Se pertanto durante questa terapia avete una diarrea acquosa o sanguinolenta, interrompete l’assunzione di questo farmaco e chiamate il medico. Non usare medicinali contro la diarrea a meno che il medico non vi dica espressamente di farlo.

Evitate l’esposizione alla luce solare o ai lettini abbronzanti. Questo farmaco può infatti favorire le scottature più facilmente. Indossare indumenti protettivi e utilizzare la protezione solare (SPF 30 o superiore) quando si è all’aperto.

Effetti collaterali di Bactrim

Effetti collaterali di Bactrim

Nel caso in cui si verifichi uno di questi segni, tipici di una reazione allergica a Bactrim, è bene ottenere una pronta assistenza medica:

  • orticaria;
  • respiro difficile;
  • gonfiore del viso, delle labbra, della lingua o della gola.

Chiamate inoltre il vostro medico con tempestività se avvertite:

  • diarrea che è acquosa o sanguinosa;
  • pelle pallida, sensazione di testa leggera o fiato corto, battito cardiaco accelerato, difficoltà di concentrazione;
  • debolezza improvvisa o sensazione di malessere, febbre, brividi, mal di gola, tosse nuova o in peggioramento;
  • sintomi di raffreddore o influenza, gengive gonfie, ulcere dolorose, dolore durante la deglutizione, piaghe della pelle;
  • bassi livelli di sodio nel corpo – mal di testa, confusione, linguaggio confuso, grave debolezza, vomito, perdita di coordinazione, sensazione di malessere;
  • problemi al fegato – mal di stomaco superiore, sensazione di stanchezza, urine scure, feci color argilla, ittero (ingiallimento della pelle o degli occhi);
  • grave reazione cutanea – febbre, mal di gola, gonfiore al viso o alla lingua, bruciore agli occhi, dolore cutaneo, seguito da un’eruzione cutanea rossa o viola che si diffonde (specialmente sul viso o sulla parte superiore del corpo) e provoca vesciche e desquamazione .

Gli effetti collaterali comuni di Bactrim possono includere:

  • nausea, vomito, perdita di appetito;
  • lieve prurito o eruzione cutanea.

Tenete anche conto che quello di cui sopra non è un elenco completo di effetti collaterali e che altri possono verificarsi. Chiamate dunque il vostro medico per un consiglio su tali effetti collaterali potenziali.

Interazioni di Bactrim con altri farmaci

Informate il medico di tutti i medicinali che usate e di quelli che potreste iniziare ad usare o interrompere durante il trattamento con Bactrim, in particolare:

  • leucovorin;
  • metotrexato.

Intuibilmente, quello di cui sopra non è un elenco completo di possibili interazioni, valutato che altri farmaci possono interagire con sulfametossazolo e trimetoprim, compresi farmaci da prescrizione e da banco, vitamine e prodotti a base di erbe.

Per ogni maggiore informazione, ricordatevi di parlarne con il vostro medico di riferimento, condividendo con lui ogni aspetto del piano di cura con questo farmaco.