Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Bagnetto fasciatoio: guida all’acquisto

Il bagnetto fasciatoio è, come suggerisce il nome stesso, un normalissimo fasciatoio che all’occorrenza si può trasformare in una vaschetta per il bagnetto. Un accessorio 2 in 1, che ti aiuta a salvare spazio senza appunto dover riempire la casa di troppi oggetti, utili ma ingombranti.

Secondo me si tratta di una soluzione molto utile, specialmente se non godete di una casa particolarmente spaziosa e quindi, cercate in ogni modo di recuperare un po’ di spazio. Il bambino poi, si sente molto più a suo agio in una vaschetta delle sue dimensioni rispetto a quella grande a misura di noi adulti.

Magari ne avete già uno classico ma vi siete rese conto che non vi soddisfa più, oppure siete in dolce attesa e state già valutando il corredo del neonato (non dimenticatevi la sdraietta e il passeggino!). In entrambi casi secondo la mia esperienza, il bagnetto fasciatoio è la soluzione giusta.

Come scegliere il bagnetto fasciatoio

Il bello del bagnetto fasciatoio è appunto la sua doppia funzione. Potete usarlo sia per cambiare il bambino, sia per fargli il bagnetto. Allo stesso tempo risparmi un po’ di spazio. Ci sono però alcune caratteristiche che devono farvi propendere ora verso un modello, ora verso l’altro. Di certo non dovete dimenticarvi del rapporto qualità-prezzo.

1. Dimensioni

Diciamo, un accessorio come questo richiede un po’ di spazio. Molte mamme scelgono di rinunciarvi per questo motivo. Preferiscono cambiare il pargolo su ripiani di fortuna (letti, tavoli, scrivanie…) e lavarlo in una vaschetta acquistata appositamente per l’uso da riporre nell’armadio quando non serve più. Il bagnetto fasciatoio invece, è spesso accompagnato da un mobiletto con tanto di cassetti e ripiani. C’è da dire però che non sono troppo ingombranti, ma soprattutto resteranno utili a lungo perché anche quando il bambino sarà più grande, questo prodotto potrà essere utilizzato come vano porta oggetti.

Le dimensioni invece del fasciatoio in quanto tale sono più o meno standard perché pensati per i bambini che devono essere cambiati più volte al giorno. Ricordatevi che la cosa migliore è posizionarlo in bagno, per via del tubo di scarico.

2. Forma

La forma deve essere studiata per accogliere in modo comodo e sicuro vostro figlio. Optate quindi per i modelli anatomici. Non scegliete quindi i modelli super economici perché di solito manca proprio questa caratteristica che, secondo la mia esperienza, è fondamentale. Il bambino deve star comodo sia quando lo cambiate, sia quando arriva il momento del bagnetto.

3.Tubo di scarico

Si, possedete anche il tubo di scarico. Proprio per questo il posto ideale dove posizionare il vostro bagnetto fasciatoio è il bagno, vicino ai sanitari. Potete svuotare l’acqua direttamente in essi, senza rischi di far cadere l’acqua o peggio ancora, svuotare l’intero contenuto della vasca sul pavimento!

4. Modelli con adattatori

Potete sempre decidere di non acquistare i modelli con mobiletto incorporato. In questo caso la vaschetta per il bagnetto deve avere l’adattatore per essere inserita perfettamente all’interno della vasca da bagno. Di questo ne ho parlato meglio nell’articolo dedicato appunto alle vaschette.

5. Portaoggetti

Non sottovalutate questo particolare. Immaginate di aver già spogliato il bambino e averlo immerso nell’acqua, siete soli in casa, allungate il braccio per prendere il sapone e… lo avete lasciato a un paio di metri di distanza! Lasciar solo vostro figlio? Assolutamente no! L’unica soluzione è quella di avvolgerlo nell’accappatoio, raggiungere il sapone, prenderlo, e ripetere tutto da capo.

Ma state per sicure che non apprezzerà molto e inoltre, dovete asciugarlo bene prima di spogliarlo di nuovo, soprattutto se accade in una stagione fredda. Il bagnetto fasciatoio con il portaoggetti può salvarvi perché avrete sempre a portata di mano tutto il necessario. Un pizzico in più di attenzione comunque non guasta, controllate ogni cosa prima di procedere. Anche il mobiletto incorporato è comodissimo perché vi aiuta a raggiungere asciugamani e vestiti in un attimo.

6. Diverse tipologie

Fin’ora ho parlato quasi sempre del mobiletto, perché in fin dei conti è il più comodo. Ha il vano porta oggetti, i cassetti, il fasciatoio incluso. Tuttavia nessuno vi vieta di valutare anche i gonfiabili e le vaschette. I primi sono adatti sia per la casa che per il mare. Sono sicuri, morbidi e compatti. Avvolgono il bambino ma allo stesso tempo garantiscono un buon movimento. Le vaschette invece, possono essere appoggiate sui sanitari, sulla vasca da bagno oppure su un cavalletto.

Marche tra cui scegliere

Sono tante le aziende specializzate nei prodotti per la prima infanzia, che realizzano e propongono il bagnetto fasciatoio. Ci sono alcune marche che offrono però soluzioni migliori rispetto ad altre. Una delle migliori è secondo noi la Chicco, la quale produce diversi prodotti come l’altalena, ideale per le mamme e i papà che vogliono un buon rapporto tra qualità e prezzo. Se vi affidate a questo brand trovate soluzioni adatte sia per lo spazio che per la vostra disponibilità economica.

C’è poi la Cam, con i suoi fasciatoi sempre coloratissimi e realizzati con materiali di alta qualità. Inoltre vi propongono anche i modelli richiudibili. Il marchio Brevi a sua volta non delude. Potete scegliere un modello basilare oppure uno un po’ più completo. Interessanti i modelli con la vaschetta anatomica.

Confrontando le varie soluzioni comunque, a nostro avviso uno dei migliori è il bagnetto fasciatoio della Cam. Il rapporto qualità e prezzo è davvero sorprendente. Vi offre il vano scompartimento, una vaschetta anatomica, possibilità di regolarlo su due inclinazioni e un buco per lo scarico dell’acqua.