Bassado antibiotico: usi e controindicazioni del farmaco contro le infezioni

367

Il bassado antibiotico è un antibiotico molto vecchio, si tratta di una tetraciclina che veniva utilizzata per la cura delle infezioni batteriche causate dai germi gram-positivi e gram-negativi. Il principio attivo è la doxiciclina.

Viene prescritto quando c’è bisogno di curare infezioni batteriche come:

  • Tonsilliti: è l’infiammazione delle tonsille, le quali si arrossano e possono “ospitare” anche le placche. La doxiciclina è utile in caso d’infezione batterica ma non virale.
  • Broncopolmoniti: quando l’infezione della polmonite colpisce anche bronchioli e alveoli polmonari. Il sintomo più comune è la tosse continua e il respiro difficoltoso.
  • Otiti: l’infiammazione che colpisce l’orecchio medio. Di solito guarisce spontaneamente ma nei casi più ostici il medico può prescrivere un antibiotico come il bassado.
  • Sinusiti: è l’infiammazione dei semi paranasali e può essere acuta o cronica.
  • Nefriti:è un’infiammazione dei reni che viene causata dalla pielonefrite. Può colpire uno o entrambi i reni.
  • Cistiti: è la più comune infiammazione della vescica urinaria. Colpisce soprattutto le donne.
  • Uretriti: è l’infiammazione dell’uretra. Durante la minzione provoca dolore e bruciore, analogamente alla cistite.

Questo farmaco viene utilizzato anche per la cura del colera. E’ stato adottato anche come metodo preventivo della malaria.

Controindicazioni e precauzioni per l’uso

Questo antibiotico non deve essere assunto da chi è ipersensibile al principio attivo o a uno degli eccipienti, così come alle tetracicline. Non deve essere usato da chi ha un disturbo ostruttivo dell’esofago. E’ controindicato in allattamento, in gravidanza e prima del compimento dei dodici anni di età.

Se il vostro medico vi prescrive la doxiciclina ricordatevi di adottare alcuni comportamenti precauzionali. Non dovete esporvi eccessivamente alla luce solare o ai raggi UV artificiali perché è fototossico e può provocare eruzioni cutanee. Se dovete esporvi al sole parzialmente e non potete farne a meno, usate creme con protezione totale. Quando prendete l’antibiotico assumetelo con molta acqua per evitare le irritazioni.

Dovete prenderlo con cautela e sempre sotto sorveglianza medica qualora soffriate di un’alterata funzionalità renale. Se soffrite di reflusso gastroesofageo fatelo presente perché il medico potrebbe optare per cambiare il tipo di antibiotico. Massima cautela anche nel caso di miastenia grave.

Bassado antibiotico: quali sono i rischi?

Bassado antibiotico ha diverse controindicazioni, come tutti gli antibiotici. E’ correlato all’aumento di candidosi vaginale e, quando assunto per lunghi periodi (solitamente superiore a due settimane) può portare a disturbi epatici. Ecco perché se la terapia è lunga va sorvegliata in modo attento.

La sua assunzione in caso d’insufficienza renale può portare a un accumolo che causa danni epatici. Il bassado va preso sempre con abbondante acqua per prevenire esofagiti e ulcere esofacee. Dopo l’assunzione è bene restare in posizione eretta per almeno un’ora.

Effetti collaterali

L’effetto collaterale del bassado più ricorrente è la fotosensibilità, accompagnata da eruzioni cutanee.

Statisticamente parlando 1 persona ogni 100 può accusare disturbi come tachicardia, orticaria, edema periferico, ipotensione, ipersensibilità etc. Possono comparire cefalea, nausea, vomito ed eruzioni eritematose. Meno comune la dispepsia. Piuttosto rare sono: la trombocitopenia, il rash da farmaco, l’anemia emolitica, la neutropania, l’eosinofilia, dolori addominali, pigmentazioni brune della tiroide, anoressia, porfiria, ipertensione endocranica, lesioni infiammatorie anogenitali, fontanelle bombate, tinnito, colite pseudomembranosa, diarrea, ulcere esofagee, esofragite, enterocolite, glossite, epatotossicità, ittero, pancreatite, alterazione della funzionalità epatica, eritema multiforme, dermatite esfoliativa, mialgia, aumento dell’azotemia (per l’elenco completo fate riferimento al foglietto illustrativo del medicinale).

Interazioni con i farmaci

Se state assumendo alcuni farmaci fatelo presente al vostro medico, anche quelli assunti senza prescrizione medica. L’assunzione di questo antibiotico e di conseguenza la sua efficacia può essere ridotta anche da integratori di calcio e magnesio, da latticini, sali di ferro, zinco e bismuto per via orale. Evitate l’assunzione ravvicinata (due ore circa). Il bassado può interferire con farmaci quali:

  • Anticoagulanti: il medico può valutare se è il caso di ridurre le dosi degli anticoagulanti assunti visto che riducono l’efficacia del bassado
  • Penicelline: penicelline e tetracicline come la doxicilina non vanno assunti insieme per le possibili interferenze.
  • Anticonvulsivanti: come i barbiturici possono ridurre l’emivita della doxiciclina.
  • Anticoncezionali orali: assumere tetracicline può rendere meno efficaci gli anticoncezionali orali.
  • Ciclosporina: assumere la doxiciclina con la ciclosporina può aumentare le concentrazioni plasmatiche.

Cosa fare in caso di sovradosaggio di Bassado?

Se dovreste assumere accidentalmente una doppia dose (o più) di Bassado, dovete chiamare subito il medico o andare all’ospedale più vicino. Il sovradosaggio richiede la lavanda gastrica. E’ comunque bene far riferimento al proprio medico.

Dosi, scadenza e conservazione

Il primo giorno dovete assumere due compresse in una sola volta, nei giorni successivi una sola compressa. Il medico può ritenere opportuno la modifica delle dosi in caso di gravi infezioni, dovete sempre e soltanto attenervi alle indicazioni del medico.

L’antibiotico va assunto durante i pasti e seguito da un bicchiere colmo di acqua. Non dovete sdraiarvi per almeno un ora dall’assunzione. La data di scadenza è riportata sulla confezione. Non utilizzatelo se scaduto o se non è stato correttamente conservato. Non può stare a temperature superiori ai 25°C.