Il Bassado è un farmaco antibatterico usato molto negli anni Settanta, oggi usato per prevenire particolari malattie tropicali in caso di viaggi.

Cos’è e per cosa si usa Bassado

Il Bassado è un farmaco antibatterico utilizzato ad uso sistemico contro le infezioni da germi di tipo Gram-positivo e Gram-negativo che sono sensibili alle tetracicline. Questo farmaco è a base di doxiciclina, una vecchia tetraciclina utilizzatissima soprattutto  negli anni Settanta per curare infezioni batteriche come broncopolmonite, tonsillite, otite e sinusite, nefrite, cistite e uretrite. Ma si usa anche per applicarlo in caso di infezioni cutanee come possono essere la foruncolosi, gli ascessi e in caso di ferite infette.

Esso si usa anche per prevenire alcune particolari malattie che si possono prendere in viaggio ai tropici: per evitare infezioni da puntura di zecca che può portare il tifo esantematico, la malaria e per prevenire diarree e infezioni cutanee. Questo farmaco è ottimo per curare enteriti batteriche e sarebbe anche utile per la cura del colera. La doxiciclina in sostanza quindi è un farmaco che si può usare per moltissimi utilizzi.

Il farmaco va assunto in dose doppia il primo giorno della cura, proseguendo con una compressa al giorno per una decina di giorni al massimo, ma dipende dal tipo di infezione. Meglio se durante i pasti, con abbondante acqua e se si rimane in posizione eretta per un’ora.

Raccomandazioni per chi utilizza il farmaco

Chi assume il Bassado deve cercare di evitare l’esposizione a troppa luce solare oppure a raggi UV artificiali, questo vale soprattutto per le razze caucasiche. Gli italiani di norma hanno una percentuale di melanina che non dovrebbe rappresentare un rischio. In caso si manifesti fototossicità o eruzioni cutanee meglio sospendere immediatamente l’assunzione. In caso di esposizione al sole se possibile utilizzare delle protezioni solari parziali alte o totali.

Meglio assumere il farmaco con molta acqua, in modo da ridurre al minimo irritazioni all’esofago e ulcere. Per lo stesso motivo si può assumere magari il farmaco in concomitanza con i pasti e bisogna cercare di stare dritti per almeno un’ora dopo l’assunzione. Non va preso quindi prima di coricarsi. Le tetracicline si assorbono meno quando si assume in concomitanza anche subsaliciliato di bismuto. Il principio attivo in taluni casi può favorire l’insorgere di candidosi vaginale.

Controindicazioni

Il farmaco non deve essere utilizzato da chi mostra ipersensibilità al principio attivo, quindi alle tetracicline o a qualunque degli eccipienti contenuti. Dovrebbe anche non essere assunto da chi soffre di disturbi ostruttivi dell’esofago, come per esempio restringimenti o acalasia. In caso di allattamento è sconsigliato assumere antibiotici, così anche in caso di gravidanza e al di sotto dei 12 anni.

Il farmaco in dosi elevate e per lunghi periodi si possono verificare disturbi della funzionalità epatica che va quindi tenuta sotto controllo, sospendendo il trattamento in caso di anomalie. Oltre alla compromissione epatica va posta l’attenzione in caso di pazienti a rischio di compromissione renale. In soggetti con insufficienza renale meglio verificare che non si accumulino le tetracicline in circolo, che possono arrecare danni epatici. In questi casi è meglio valutare bene le dosi, controllando i livelli ematici, che non dovrebbero mai superare i 15 mcg/ml.

Un’altra controindicazione è rappresentata dall’esofagite e dalle ulcere esofagee, anche gravi. Per questo si raccomanda di assumere il farmaco con tanta acqua. Chi soffre di reflusso esofageo dovrebbe pensare a alternative terapeutiche. Attenzione va posta anche nei confronti di infezioni gonococciche perché si corre il rischio di mascherare manifestazioni della sifilide coesistente. Meglio fare dei controlli per 4 mesi. Anche la miastenia grave è nella lista delle patologie per cui bisogna prestare attenzione perché cicli a lungo termine del farmaco possono richiedere necessità di controlli della crasi ematica e anche della corretta funzionalità renale ed epatica.

Interazioni

È bene informare il medico o il farmacista se in concomitanza con Bassado si stanno assumendo altri medicinali, anche se si tratta di prodotti per i quali non è richiesta prescrizione medica. L’assorbimento delle tetracicline oralmente può essere ridotto da farmaci antiacidi contenenti calcio, alluminio, magnesio, da alimenti a base di latte e da prodotti che contengono sali di ferro, zinco e bismuto.

Se si assumono queste sostanze è meglio farlo evitando assunzioni contemporanee e cercando di distanziare l’assunzione di queste dalle tetracicline, di almeno due ore. In alcuni casi somministrazioni concomitanti di tetracicline hanno determinato un aumento della concentrazione plasmatica in particolare di litio, metotressato, di digossina e di derivati dell’ergot. Interazioni vi sono anche con anticoagulanti orali, penicilline, anticonvulsivanti, barbiturici, anticoncezionali orali, ciclosporina e bevande alcoliche.

Si raccomanda di non assumere Bassado con farmaci retinoidi sistemici, che si favorisce l’insorgenza di ipertensione endocranica benigna, e con metossiflurano, perché c’è il rischio di nefrotossicità. Anche alcuni esami di laboratorio possono cambiare il loro risultato se si assume Bassado, in particolare si possono verificare falsi livelli di catecolamine urinarie.

Avvertenze

Anche nel caso del Bassado, come con altri antibiotici, c’è il rischio di dar luogo a infezioni di agenti batterici resistenti. Meglio quindi sempre monitorare i pazienti. Associando Clostridium difficile si sono manifestati casi di diarrea associata, che può degenerare in colite fatale. La normale flora del colon è alterata dagli antibiotici e il Clostridium cresce producendo tossine che portano alla diarrea. In caso si manifesti il paziente va attentamente monitorato.

La doxiciclina durante la formazione delle ossa può accrescere il calcio nelle ossa, ma la reazione è reversibile con la sospensione del farmaco. Se si stanno invece formando i denti può essere che questi si pigmentino di una sfumatura giallo-bruna. Il farmaco contiene lattosio, quindi coloro che sono sensibili devono fare attenzione. Non ci sono avvertenze per quanto riguarda la guida e l’uso di macchinari assumendo Bassado.